Basket, Serie D: Novara mostra qualche progresso ma cade in casa

Contro la capolista Reba i ragazzi di coach Lazzarini sono incappati nella terza sconfitta consecutiva. Novara ha tuttavia mostrato segnali di miglioramento rispetto alle ultime gare; sarà fondamentale consolidare queste piccole indicazioni lavorando duramente in palestra. La corsa playoff si preannuncia più serrata che mai.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

MG Consulting Novara 69 – 81 Reba Basket Torino (26 – 18, 45 – 46, 53 – 60)

Venticinque minuti discreti, poi il calo fisico ed il decisivo allungo degli ospiti: questo, in breve, il riassunto del match tra MG Consulting Novara e Reba Basket. Novara parte bene, con una difesa efficace ed un attacco corale che con una ottima circolazione palla facilita la costruzione di buoni tiri. Dopo quattro minuti la tripla di Ilic fissa il punteggio sull’11 – 3, prima che gli avversari si rifacciano sotto grazie ad un ispirato Tallone. Quasi allo scadere però è Tartaglia, ancora dai 6.75, a rimettere 8 punti tra Novara e Torino. I primi minuti della seconda frazione sorridono agli ospiti, che in meno di quattro minuti passano in vantaggio 29 – 30 dopo la tripla di Marra. Nel giro di qualche azione il vantaggio dei ragazzi di coach Marco si dilata fino al +8. Novara, il cui attacco aveva perso un po’ troppi palloni, ritrova tuttavia lucidità e si riavvicina con una tripla centrale di Lele Dongiovanni e due giri in lunetta senza errori di Zocca e Rocca. 45 – 46 è il punteggio con cui le due squadre tornano negli spogliatoi. Al rientro sul parquet entrambe le formazioni sembrano aver perso lo smalto dei primi venti minuti: in entrambe le metà campo si susseguono gli errori e vengono gettate al vento le occasioni per mettere tra sé e gli avversari qualche importante lunghezza di vantaggio: a tre giri di orologio dal termine del quarto il risultato è 53 – 52. È proprio negli ultimi tre minuti che Reba costruisce l’allungo che si rivelerà decisivo: la tripla di Besco significa sorpasso, Tallone non smette di segnare e gli ospiti vanno in un amen sul +7. Reba è brava a non lasciare l’iniziativa a Novara in apertura di quarto periodo. I torinesi riescono anzi a consolidare il vantaggio con le triple di Leone e Garavelli che regalano il +12 agli ospiti. La tripla del #0 novarese è l’ultimo barlume di speranza, che tuttavia si spegne presto sotto i colpi dei torinesi. 69 – 81 è il risultato finale per Reba, che così consolida il proprio primato in classifica in attesa del match di Aosta. La MG Consulting rimane a quota 16 in graduatoria e si appresta ad affrontare un altro difficile match la settimana prossima. Rocca e compagni saranno infatti impegnati domenica 16 febbraio sull’ostico campo di Domodossola. Guardando gli aspetti positivi, bisogna sottolineare come i novaresi siano riusciti in diverse occasioni a giocare molto bene in fase offensiva, dimostrando anche una difesa tenace ed aggressiva. È tuttavia mancata la tenuta fisica, un aspetto su cui sicuramente si dovrà lavorare in palestra. Tabellino Novara: D. Dongiovanni, Zocca 13, G. Dongiovanni 6, Sartor 6, Rocca 16, Ilic 9, Merlo 13, Tartaglia 6, Silvera, Amato. All. Lazzarini Tabellino Torino: Happy Wameni 1, Sabou 3, Garavelli 7, Tallone 24, Leone 6, Pasquero 7, Marra 15, Besco 9, Munno 2, Dal Molin 7. All. Marco

Nelle altre partite del quarto turno di ritorno che si sono fino ad ora disputate, Crocetta Torino ha superato Victoria Novara per 70 – 60, mentre la Poli Opposti Domodossola ha espugnato il campo della Nuova PGS Don Bosco Borgomanero con il risultato finale di 68 – 83.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento