rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Sport Borgomanero

Borgomanero Calcio: Franco Tosca è il nuovo direttore sportivo

La notizia è stata ufficializzata sabato 1° giugno. Massimo Macchi assumerà invece il ruolo di direttore generale. Tosca: "E' stato un piacere ricevere la telefonata di Macchi"

Inizia a prendere forma il Borgomanero calcio, che affronterà il ritorno nell’interregionale dopo 4 anni di purgatorio in Eccellenza.

Per voler affrontare al meglio la grande mole di lavoro che la società si trova di fronte, la dirigenza è partita proprio dalla struttura societaria per rinforzarsi. Nella giornata di sabato è arrivata l’ufficialità dell’inserimento nello staff dirigenziale di Franco Tosca che andrà a ricoprire l’incarico di direttore sportivo con Massimo Macchi che assumerà il ruolo di direttore generale.

"E’ un grande acquisto - ha spiega il neo Dg Macchi - è molto competente, un pezzo molto importante del nostro calcio e sono felice che sia ritornato in Piemonte. Il nostro obiettivo per l’anno prossimo è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile, su queste direttive Tosca dovrà muoversi insieme al mister e a tutti noi, tenendo in mente quelle che sono le linee guida della nostra società: valorizzazione dei giovani e risultati divertendo".

Per Macchi, l’incarico di direttore generale risulta essere solo una formalità. "Tutti conoscono la realtà di Borgomanero - ha detto - in questi anni abbiamo lavorato per fare in modo che tutti dessero il proprio contributo in diversi ambiti. Ora con la serie D, tutto diventa più impegnativo e vi era la necessità di definire al meglio gli incarichi per strutturare la società. L’arrivo di Tosca va esattamente in questa direzione".

Dopo 9 anni a Castelletto, in cui Tosca fu punto cardine per il doppio salto dalla Promozione alla serie D, il direttore lasciò il Piemonte per seguire il calcio lombardo. Esordì nel Taino dove vinse il campionato di Seconda categoria con 17 punti di vantaggio sulle inseguitrici. Passò quindi all’Insubria calcio ottenendo il passaggio in Eccellenza ai play off dopo il secondo posto nella regular season. Seguirono tre anni alla Sommese (poi SolbiaSommese) dove ottenne tre secondi posti. Se non fosse arrivata la chiamata del Borgomanero, oggi, Tosca, starebbe vivendo, per scelta personale, il suo anno sabbatico.

"Borgomanero è una piazza che conosco da 9 anni, quando ero alla Castellettese - ha dichiarato il neo Ds - e la società ha sempre avuto un suo fascino, per gli anni in serie D, per la sua storia e per il ruolo avuto in quegli anni. Ho sempre ammirato la squadra da avversario. Con gli anni, complice anche la retrocessione, si è avuta la necessità di uno snellimento societario. Con la vittoria del campionato di Eccellenza hanno iniziato a guardarsi nuovamente intorno. E’ stato un piacere ricevere la telefonata di Macchi e che quelli di Borgomanero si siano ricordati di me e soprattutto è un piacere andare nei posti dove si parla di calcio, se non fosse stato il Borgo a chiamarmi, non so se avrei accettato un nuovo incarico, era giunto il momento per me di dedicare un po’ di tempo alla famiglia".

Ruolo difficile quello del direttore sportivo in un momento in cui la crisi va a colpire anche inevitabilmente il nostro calcio. "Prendiamo tutte le spese folli e mettiamole da parte - ha detto Tosca - non è proprio più il momento. Non nascondo di averne fatte in passato ma, ora, i tempi sono decisamente diversi. Giusto sostenere le spese dei ragazzi, ma oggi le risorse sono poche e dobbiamo fare del nostro meglio con quello che abbiamo. Borgomanero è una piazza in cui ognuno porta il suo, nostro compito è valorizzare al massimo le risorse a disposizione. Il calcio deve essere un divertimento e c’è bisogno che non siano solo i soldi a mantenerlo, ma anche la passione".

Pronti via già avviate le consultazioni per costruire il Borgomanero che verrà. "Con il mister siamo andati a vedere diverse partite. Partiremo dai giovani per poi andare a completare la rosa con qualche pedina di esperienza. Il gruppo della promozione verrà confermato in blocco, solo un paio di pedine sono in dubbio. Per il momento ci sono le certezze dei giovani che hanno fatto bene nello scorso campionato. Abbiamo infatti confermato: Ramazzotti, Fornara, Francoli e il rientrante Raimondi".

Ben presto altre novità saranno ufficializzate in via Matteotti. Sotto questo punto di vista si prevede una settimana calda. Fra queste la novità della campagna abbonamenti che è in fase di definizione dagli organi societari. Per incentivare i tifosi a seguire il Borgomanero nelle partite casalinghe, si sta studiando una formula che consenta di acquistare l’abbonamento di serie D a prezzi popolari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomanero Calcio: Franco Tosca è il nuovo direttore sportivo

NovaraToday è in caricamento