Calcio a 5 Amf: a Castelletto Ticino l’Italia sfida la Svizzera

La partita è prevista per venerdì 8 luglio alle ore 21,30 al "Palamico di Castelletto Sopra Ticino

Manca meno di una settimana al ritorno in campo della nazionale italiana maschile di Calcio a 5 Amf, gestista dalla Fifs. Gli Azzurri, allenati dal Ct Del Giudice, sono reduci dalla positiva esperienza del Campionato Europeo dello scorso maggio, giocato in Russia, dove hanno sfiorato la vittoria finale, cedendo contro i padroni di casa della Russia solamente a pochi secondi dalla fine del secondo tempo supplementare.

Si riparte dunque dopo questo ottimo piazzamento europeo con un’amichevole internazionale contro la selezione della Svizzera. La partita è prevista per venerdì 8 luglio alle ore 21,30. Teatro di questa sfida sarà per la prima volta in assoluto l’ottima cornice del "Palamico di Castelletto Sopra Ticino, un Palasport con oltre 2600 posti a sedere.

Per il Ct Del Giudice contro i rossocrociati ci sarà l’opportunità di schierare una formazione sperimentale. Data l’assenza di molti atleti reduci del gruppo degli Europei, verranno inseriti nuovi innesti tra i quali alcuni giovani appartenenti all’Under 21 del Ct Arezzi. L’occasione sarà importante per preparare gli impegni della prossima stagione e il prossimo Campionato Europeo previsto per maggio 2018 in Belgio

L'evento sarà organizzato con la collaborazione della società Arona Calcio a 5, della cooperativa sociale Insegnando Onlus di Somma Lombardo e dell'ASD Sportpiù Gallarate.

L'ngresso alla partita sarà gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento