Sport

Novara calcio, due proposte per la nuova società: questa sera il verdetto

Chiuso a mezzogiorno il bando comunale

É scaduto a mezzogiorno di oggi, lunedì 16 agosto, il bando per trovare una società per il Novara calcio.

Nel pomeriggio di oggi una commissione valuterà le proposte e in serata sarà probabilmente annunciata la società che potrà far ripartire il Novara. Sono state due le proposte: la prima quella di una cordata guidata da Massimo Ferranti, ingegnere titolare della "Gioca on line", che produce software per giochi on line, mentre la seconda è quella di Enea Benedetto, imprenditore torinese che opera nel campo delle energie rinnovabili, presidente di una società torinese che milita in Promozione.

Era già sfumata la candidatura di uno dei principali interessati, Daniele Barbone, mentre non si è concretizzata quella di Alessandro Ruggeri, imprenditore e figlio dell'ex presidente dell'Atalanta Ivan Ruggeri. 

I candidati dovranno presentare un piano concreto e una serie di documentazioni: entro martedì 24 sarà necessario versare un assegno circolare di 400mila euro alla Figc come contributo a fondo perduto e presentare, oltre ad altri 51mila euro, tutte le carte per poter iscrivere la squadra alla serie D. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara calcio, due proposte per la nuova società: questa sera il verdetto

NovaraToday è in caricamento