Igor Volley, B1: igorine al lavoro per l'esordio del 7 novembre

Sarà in trasferta il primo appuntamento per la B1 targata Igor Volley Trecate di Matteo Ingratta

Foto di repertorio

Esordio in trasferta per la B1 targata Igor Volley Trecate di Matteo Ingratta: il primo appuntamento sul calendario è fissato per sabato 7 novembre alle 21 a Quarrata, in provincia di Pistoia, contro il Blu Volley. Le Igorine faranno il loro esordio fra le mura casalinghe del Pala Agil il sabato successivo, 14 novembre, al consueto orario delle 17, contro Psa Olympia Genova.

Saranno 22 in tutto le partite per la formazione, inserita nel girone A (5 gironi in tutto da 12 squadre l’uno). L’ultima sfida del girone di andata è fissata per sabato 30 gennaio contro Parella Torino in casa alle 17; ultima di campionato, il ritorno nel capoluogo piemontese, sabato 1 maggio. A differenza dello scorso anno ci sarà qualche km in più da macinare per le Igorine, ecco tutte le avversarie: Arredofrigo-Valnegri Acqui Terme, Volley Parella Torino, Lilliput Pallavolo Torino, Prochimica Virtus Biella, Psa Olympia Genova, Conad Alsenese Pc, Busa Foodlab Gossolengo Pc, Timenet Empoli Pallavolo, Toscanagarden Nottolini Lucca, Fgl Pallavolo Castelfranco Pisa, Blu Volley Quarrata Pistoia.

Dopo il mese di agosto trascorso aa allenarsi a distanza, le Igorine di coach Matteo Ingratta, che disputeranno il campionato di serie B1 e Under 19, sono tornate in palestra da mercoledì 2 settembre per i test e hanno iniziato a lavorare insieme da giovedì 4 settembre.

"Trasferte molto più lunghe e quindi più difficili da affrontare, e anche oneroso dal punto di vista economico, ma - commenta il tecnico Matteo Ingratta - siamo però abituati e ci piace molto di più valorizzare, in ogni situazione, gli aspetti positivi: se da un lato nel classico girone Nord avremmo affrontato tante squadre Under 19 come noi, dall’altro, visto il livello delle avversarie molto molto alto, parere già espresso dai miei colleghi in questi giorni, avremo la possibilità di confrontarci con squadre forti e questo contribuirà a farci crescere più velocemente e poi avere di fronte compagini “nuove” è sempre uno stimolo in più".

Livello, come detto, molto alto: "Le piemontesi sono tutte di buon livello, lo abbiamo visto negli ultimi anni; onestamente non conosco bene le due Piacentine, mentre la neopromossa Genova ha allestito sicuramente un’ottima squadra; per quello che riguarda le quattro toscane, sicuramente mi fa molto piacere tornare in palestre che conosco da moltissimo tempo, credo che tutte e quattro abbiano le carte in regola per fare un campionato di alta classifica e giocare per i posti importanti. Per quello che riguarda le nostre ragazze, - continua Ingratta - come sempre non ci poniamo obiettivi iniziali di classifica, ma lavoriamo per migliorare e poter mantenere il livello di gioco delle altre compagini più esperte di noi, sono fiducioso e convinto che potremo farci onore e con lavoro e umiltà contiamo di crescere sempre di più con l’idea di arrivare a giocare al meglio le nostre carte in ogni fine settimana. Pronostici e previsioni? Ora ha davvero poco senso, mi permetto solo di dire che tre retrocessioni su 12 sono un po’ tantine...".

L’allenatore fa poi il punto dopo la prima settimana in palestra: "Possiamo dirci davvero molto soddisfatti di come le ragazze stanno rispondendo in questi primi giorni. La ripartenza è sempre molto graduale, a maggior ragione dopo uno stop così prolungato a fine stagione. Il volume della proposta è già abbastanza importante, ci sono molte doppie sedute, ma ovviamente l’intensità è ancora molto controllata, - spiega - in linea di massima abbiamo riscontrato una discreta condizione fisica al rientro; segno che le ragazze in buona parte durante il periodo estivo hanno rispettato le consegne del preparatore fisico Rossetti e di tutto lo staff".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Motocross tra le risaie del Torrion Quartara: 2400 euro di multe per 3 motociclisti

Torna su
NovaraToday è in caricamento