Federmoto, Alessandro De Gregori nuovo referente regionale per l'educazione stradale

Novarese, ha maturato esperienza prima come "formatore" e poi come promotore di innumerevoli attività e progetti

Il novarese Alessandro De Gregori è il nuovo referente regionale del Piemonte per l’educazione stradale della Federazione Motociclistica italiana.

Il comitato regionale del Piemonte e il dipartimento di educazione stradale della Federazione Motociclistica Italiana hanno unanimemente creduto in Alessandro De Gregori per la sua grande esperienza, maturata prima come "formatore" e poi come promotore di innumerevoli attività e progetti.

Si devono a lui, tra l’altro, la partecipazione agli Street Games di Novara e alle manifestazioni organizzate dal Coni nell’ambito del progetto "Sport e Salute" a Torino, la promozione delle giornate educative dedicate ai bambini inserite nel trofeo Moto Estate, i corsi di Sicurezza Stradale Avanzata in un circuito in assetto di gara.

L’educazione stradale è un fiore all’occhiello della Fmi, che organizza corsi rivolti anche a tutti i motociclisti che vogliono imparare a guidare meglio, più rilassati, più precisi, sfruttando maggiormente le potenzialità della moto e aumentando il margine di sicurezza della propria guida su strada con il miglioramento delle capacità di controllo del veicolo nella guida quotidiana.

Con Enrico Garino (responsabile tecnico nazionale) Alessandro De Gregori ha ideato il progetto "Campioni in Sicurezza" dedicato alle scuole piemontesi che prenderà il via con l’anno scolastico 2016-2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento