Venerdì, 14 Maggio 2021
Sport

Igor Volley: occasione persa a Firenze, Novara perde 3-2

Le azzurre non riescono a concretizzare tre match ball nel corso del quinto e decisivo set

Si ferma a undici la serie di vittorie della Igor Volley, sconfitta a Firenze dal Bisonte dopo non essere riuscita a concretizzare tre match ball nel corso del quinto e decisivo set.

Non bastano alle azzurre i 31 punti della solita Katarina Barun Susnjar (top scorer del match) e i 17 (64% in attacco e 3 muri) di Cristina Chirichella. Tra le padrone di casa, 22 punti per Sorokaite e 9 muri punto messi a segno dai centrali, Calloni e Melandri.

Sestetto tipo per Bracci, con Sorokaite in diagonale alla regista Bechis, Calloni e Melandri al centro, Bayramova ed Enright in banda e Parrocchiale libero; Fenoglio (che deve rinunciare a Donà, ammalata) risponde con Barun Susnjar opposta a Cambi, Chirichella e Bonifacio (su cui entra costantemente in battuta Zannoni, sfruttando la possibilità di cambi illimitati tra "under" italiane) al centro, Pietersen e Plak in banda e Sansonna libero.

Parte bene Novara, con Barun Susnjar che trova subito un ace (0-2) e un attacco vincente (1-4) e sull’1-5 (Plak a segno in diagonale) Bracci chiama il suo primo timeout. Pietersen e Plak (3-9) allungano, un’invasione delle toscane e un punto di Bonifacio a rete costringono Bracci al secondo timeout (5-13); non cambia però l’inerzia con Pietersen (9-17) e Chirichella in fast a segno per il 10-18. Firenze si affida all’esperienza di Calloni che mura Plak (13-19) e mette a terra una palla vagante a rete (15-19), Novara riparte, dopo il timeout di Fenoglio, con il maniout di Pietersen (18-23) e un gran muro di Chirichella su Sorokaite (18-24). Ancora la centrale partenopea, in primo tempo, chiude la frazione al secondo tentativo utile (19-25).

Testa a testa nel secondo parziale, Calloni mura Barun Susnjar (5-3) e Melandri Plak (8-4) con Fenoglio che inserisce Piccinini mentre le azzurre non trovano il ritmo e si trovano costrette a inseguire 10-5 sul nuovo muro di Melandri (saranno 8, di squadra, nel set). Piccinini (10-6, poi 11-8) ricuce lo strappo, la Igor si porta sull’11-13 quando Firenze si aggrappa a Sorokaite (ace, 17-14) e a Bayramova (21-17, muro su Barun Susnjar) per fare il vuoto. Novara non rientra, Firenze chiude con Enright per il 25-20.

Novara riparte con Alberti, Chirichella (1-3) e Cambi (gran muro su Enright, 1-4) portano avanti le azzurre mentre Calloni replica in fast (4-4) e ricuce lo strappo. Barun Susnjar macina punti (5-6), Sorokaite (8-8, muro) e Chirichella (9-10, primo tempo) duellano e Barun Susnjar con l’ace fa il vuoto sul 9-12 costringendo Bracci al timeout. Enright sbaglia (10-14), Barun Susnjar e Bonifacio no (14-19) e dopo il nuovo timeout di Bracci è Barcellini a firmare il 15-21 con un tocco astuto sul muro avversario. Si chiude, senza scossoni, con l’errore in attacco di Melandri, sul 15-25.

Firenze riparte meglio delle azzurre con il turno in battuta di Enright (ace, 7-2) mentre la Igor si affida a Barun Susnjar (9-6, diagonale) per ricucire lo strappo. Bracci ferma il gioco, Firenze riprende la marcia e allunga 13-7 con l’errore di Barun Susnjar e poi 15-7 con la diagonale di Bayramova; Fenoglio inserisce Plak e Piccinini, Chirichella accorcia a rete (15-10) e in fast (17-12) e poi mura Calloni costringendo, sul 17-14, Bracci al timeout. E’ l’ultimo acuto delle azzurre: l’ace di Calloni fa 20-14, Sorokaite in diagonale tiene le distanze (23-17) ed Enright chiude in diagonale 25-19.

Novara riparte con il sestetto di fine set, Firenze mantiene l’inerzia con l’errore di Piccinini e il muro di Calloni su Bonifacio (5-3) mentre Barun Susnjar accorcia due volte in diagonale (6-5, poi 7-6) e un errore di Zannoni in battuta manda le squadre al cambio campo sull’8-6. Cambi mura Enright (9-9), Barun Susnjar sorpassa (9-10) e poi trova il colpo in diagonale per l’11-13; timeout di Bracci, al rientro in campo Bayramova azzera il gap e ai vantaggi le azzurre sciupano tre match ball mentre Firenze, al secondo tentativo utile, chiude con un errore in attacco di Chirichella (18-17) e un altro in fase di costruzione della Igor (19-17).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Volley: occasione persa a Firenze, Novara perde 3-2

NovaraToday è in caricamento