Sport

Igor Volley inizia bene il campionato contro Bergamo: "E' una vittoria che fa bene all'animo"

Le novaresi hanno battagliato per due set e si sono poi imposte nel finale

Igor (foto Santi)

Dopo sei lunghissimi mesi di stop il giorno del campionato per la Igor Volley è arrivato e con una notizia deliziosa: una netta vittoria 3-0 fra le mura di casa contro Bergamo. La formazione di Stefano Lavarini ha battagliato per due set, nell'ultimo ha reagito molto tenacemente e ha chiuso tutti i conti. 

Un risultato importantissimo, proprio per il periodo storico particolare: "Dopo sei mesi di stop è un risultato che fa bene all’animo, significa che tutto il movimento è ripartito, - ha detto Elisa Zanette, centrale novarese - noi come squadra siamo ripartite dopo la Supercoppa con un altro tipo di marcia, con una grinta che abbiamo da vendere. Quella di oggi è stata una bella partita, ci sono stati alti e bassi ma abbiamo dimostrato di saper reagire". Un'analisi più tecnica è spettata all'allenatore: "Molto bene in fase di attacco e cambio palla, dobbiamo lavorare sul muro/difesa. Brava Bergamo che in alcuni momenti ci ha stupito, ha avuto grinta e determinazione che già sapevamo, brave noi a reagire bene".

Il prossimo appuntamento è a Chieri domenica prossima, 4 ottobre.

La partita

Igor in campo con Smarzek opposta a Hancock, Chirichella e Washington al centro, Herbots e Bosetti in banda e Sansonna libero; Bergamo con Valentin in regia e Luketic in diagonale, Dumancic e Moretto centrali, Enright e Loda schiacciatrici e Fersino libero.

Parte forte Bergamo (0-2), Bosetti sorpassa (4-3) e Hancock firma il primo break importante a rete (10-7), costringendo al timeout Turino. Bergamo rientra da 12-8 a 12-10, Smarzek allunga ancora a muro (15-11) e Novara mantiene le distanze fino al 22-18 siglato da Herbots in battuta. Bergamo reagisce (22-20, Luketic), Smarzek trova il set ball (24-21) ma le ospiti ne annullano tre prima della fast di Washington (25-24). Dopo un altro set ball annullato e un muro di Washington è un attacco vincente di Smarzek dopo una gran difesa di Sansonna a chiudere i conti sul 27-25.

Bergamo riparte con Lanier ed è l’americana a favorire il 3-5 prima che il turno in battuta di Bosetti inverta l’inerzia del parziale (da 5-7 a 10-7) e lanci le azzurre. Dentro Marcon, Lanier rientra (12-11) ma Bosetti e Washington scappano sul 16-13 (fast della statunitense) e una parallela di Herbots vale il 20-16. Smarzek alza il ritmo in attacco (23-17) e dopo la pipe di Herbots (24-19) è un errore in battuta di Bergamo a chiudere il parziale sul 25-20.

Tra le ospiti c’è Mio Bertolo in sestetto ed è lei a firmare il 3-5 in primo tempo; Washington risponde (5-5), Bosetti in battuta mette in seria difficoltà le ospiti e l’ace di Herbots scava il solco sull’11-8. Bosetti allunga ancora (18-13) mentre entrambe le formazioni cambiano diagonale e Battistoni innesca al meglio prima Washington (19-14) e poi Zanette (21-14, maniout). Tocca a Herbots conquistare il match ball (24-15) e a Smarzek chiudere subito in pallonetto (25-15).

Igor Gorgonzola Novara – Zanetti Bergamo (27-25, 25-20, 25-15)
Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 16, Napodano (L) ne, Zanette 2, Battistoni, Bosetti 11, Chirichella 8, Sansonna (L), Hancock 1, Bonifacio ne, Washington 8, Smarzek 14, Costantini ne, Daalderop ne. All. Lavarini.
Zanetti Bergamo: Faucette 1, Enright 2, Prandi, Fersino (L), Marcon, Luketic 16, Dumancic 5, Valentin 1, Faraone (L) ne, Lanier 7, Loda 11, Moretto 1, Mio Bertolo 3. All. Turino.
MVP: Herbots

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Volley inizia bene il campionato contro Bergamo: "E' una vittoria che fa bene all'animo"

NovaraToday è in caricamento