Sport

Impresa in Turchia: la Igor Volley si aggiudica il primo match dei quarti di Champions

Un risultato importantissimo perché ora l'accesso alla semifinale si gioca in casa al PalaIgor, mercoledì 3 marzo alle 19

Foto di repertorio

Un risultato più che importante. La Igor Volley di Stefano Lavarini conquista il primo match di andata dei quarti di finale di Champions League battendo il Fenerbahce 1-3 (25-19; 12-25; 19-25; 25-27). Un risultato importantissimo perché ora l’accesso alla semifinale si gioca in casa al PalaIgor, mercoledì 3 marzo alle 19.

Fenerbahce con Aydemir in regia e Vargas in diagonale, Erdem e Babat al centro, Robinson e Mihajlovic in banda e Yilmaz libero; Igor con Smarzek opposta a Hancock, Washington e Chirichella centrali, Bosetti e Herbots schiacciatrici e Sansonna libero.

Dopo il primo set concesso, le novaresi non hanno concesso niente nel secondo e hanno riaperto la sfida. Sull’1-2 ripresa delle padrone di casa che hanno inaugurato la quarta frazione con un secco 6-1, ma la Igor ha poco per volta ricucito e sul 24-22 a favore di Istanbul ha giocato le carte perfette per pareggiare e conquistare la vittoria.

Si parte testa a testa (3-3) con Babat che fa il primo break a muro (5-3) e Vargas che in battuta aumenta il vantaggio, firmando l'ace del 9-5 mentre Novara prova a rimanere in scia con la pipe di Herbots (11-8). Smarzek mura Vargas (12-10) che però riprende prontamente il ritmo (10 punti per lei nel set) e fa 15-11 dopo uno scambio infinito, mentre Bosetti guida la carica azzurra con tre punti che valgono il 18-15. Terzic ferma il gioco e Mihajlovic piazza l’allungo decisivo (21-16) al termine di uno scambio combattuto e dopo l’ultima reazione della neoentrata Daalderop (21-17) e di Washington (22-19) le turche chiudono di slancio, sul 25-19.

Novara cambia passo nel secondo parziale: le azzurre alzano il ritmo in battuta e dopo un gran muro di Washington su Vargas (2-4), sul 3-5 Hancock (attacco di seconda) manda in battuta proprio la connazionale che propizia un break lunghissimo per il 3-1 con il Fenerbahce in piena crisi e Bosetti scatenata. Terzic inserisce Busa in banda, Vargas reagisce (5-11) ma due ace in fila di Hancock valgono il 6-15, mentre Sansonna guida al meglio la difesa azzurra. Novara scappa fino al 10-22 (maniout di Herbots dopo uno scambio infinito) e poi chiude di slancio con Bosetti che concretizza una gran difesa di Smarzek (12-25).

Si riparte dai sestetti originari e le padrone di casa provano subito il break (2-0) con il muro di Erdem e poi trovano il 7-5 con il maniout di Mihajlovic, mantenendo inerzia favorevole fino all’11-8 su cui Lavarini ferma il gioco. Chirichella "stoppa" Robinson, Erdem sbaglia e Herbots firma il sorpasso (12-13) con le azzurre che sfruttano il momento “no” di Vargas (13-15, attacco out) per scappare 15-20 con un muro e una fast di Washington. Tra le turche c’è Busa al posto di Mihajlovic ma a far la differenza è Bosetti che prima fa 15-21 in diagonale e poi 18-23 con un tocco delizioso; il muro di Chirichella vale il set ball (18-24) che Herbots “trasforma” con la diagonale del 19-25.

Terzic conferma Busa e Baskir in sestetto e il Fenerbahce, spalle al muro, ritrova la lucidità smarrita, portandosi subito 4-0 con Busa e costringendo Lavarini al timeout; sul 7-2 Novara rialza la testa e accorcia prima con Washington (8-5 in primo tempo e 9-7 a muro) e poi con Chirichella, che nel momento più complicato sfodera un gran muro su Vargas al termine di uno scambio lunghissimo (12-9). Bosetti concretizza una gran difesa di Sansonna (12-11), Hancock risponde al break di Robinson (17-14) firmando il 17-16 ma le turche non abbassano la guardia e scappano fino al 21-18 con Vargas, mentre Lavarini inserisce Bonifacio. Novara torna in parità con un gran muro di Smarzek (22-22), Vargas e un muro su Herbots spingono le turche al set ball (24-22) ma nell’incredibile finale, dopo un attacco e un muro di Smarzek (24-24) arriva l’errore di Vargas che vale il match ball azzurro (24-25). Busa annulla in diagonale, poi gli errori di Erdem e Vargas chiudono il match sul 25-27.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa in Turchia: la Igor Volley si aggiudica il primo match dei quarti di Champions

NovaraToday è in caricamento