Sport

Igor Volley, espugnata anche Modena: per le azzurre è il quinto successo di fila

Le ragazze di coach Barbolini rimangono attaccate alla vetta della classifica (distante solo un punto) in attesa del big match con Bergamo di domenica

Il match si conclude con un secco 0-3 in favore delle novaresi

Quinto successo consecutivo in campionato (sesto considerando anche la Supercoppa vinta) per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che espugna Modena con un secco 0-3 e rimane attaccata alla vetta della classifica (distante solo un punto) in attesa del big match con Bergamo di domenica. Azzurre trascinate da una strepitosa Skorupa in regia e da una Egonu per larghi tratti del match letteralmente devastante: per lei 19 punti e, assieme al titolo di top scorer, anche il premio Mvp del match.

Modena in campo con l’ex Barun Susnjar opposta alla regista Ferretti, Heyrman e Calloni al centro, Montano e Bosetti in banda e Leonardi libero; Barbolini, invece, sceglie Egonu opposta a Skorupa, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Piccinini e Plak in banda e Sansonna libero.

Il primo break del match lo fa Modena con Montano (4-2), Egonu ricuce lo strappo a muro sul 5-5 e innesca un lungo testa a testa, regalando l’inerzia alle azzurre con il muro del 10-11. Piccinini scappa (10-12), Modena rientra e sorpassa (13-12) ma un muro di Skorupa vale la replica azzurra (14-15) con Plak a segno due volte in fila per il 17-19. Gibbemeyer mura Barun Susnjar (17-20), ancora Egonu per il 19-23 e poi per la gran parallela che vale il set ball sul 20-24: chiude, dopo il maniout di Bosetti (21-24), ancora l’opposto azzurro per il 21-25.

Si riparte con il duello tra opposti (5-5) e con un muro di Chirichella e un maniout di Plak a chiusura di uno scambio infinito le azzurre scappano 7-9, allungando poi con il diagonale di Egonu (9-12) che costringe Gaspari al timeout. Al ritorno in campo una magia di Skorupa propizia il 9-14 di Egonu, mentre Chirichella mura Garzaro (subentrata a Calloni) e poco dopo fa, in primo tempo, 12-21; Modena reagisce, Barbolini ferma il gioco sul 15-21 e poi, sulla parallela a segno di Barun Susnjar (17-21) inserisce Enright: la portoricana va subito a segno in maniout (17-22) e poi, dopo un altro timeout di Barbolini e l’errore di Montano (20-24), chiude il parziale con l’ace del 20-25.

Modena riparte con Garzaro e Pincerato in sestetto (fuori Calloni e Ferretti) e la solita Barun Susnjar trascinatrice (2-0, poi 6-4 con tre punti in successione), cui fa da contraltare una sontuosa Egonu a segno prima in parallela (6-7) e poi in diagonale (8-9). Bosetti sorpassa (10-9), Chirichella fa altrettanto (11-12), mentre un maniout di Gibbemeyer prima (13-16) e un muro di Plak su Barun Susnjar poi (14-18) costringono per due volte Gaspari al timeout. Piccinini allunga il gap (17-21), Chirichella in primo tempo fa 18-22 ma l’errore in attacco del capitano azzurro costringe, sul 20-22, Barbolini al timeout; Egonu è inarrestabile (20-23), Chirichella conquista il match ball in primo tempo 21-24 e un muro di Gibbemeyer su Barun Susnjar chiude i conti sul 21-25.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Volley, espugnata anche Modena: per le azzurre è il quinto successo di fila

NovaraToday è in caricamento