rotate-mobile
Giovedì, 28 Settembre 2023
Sport

Nuoto sincronizzato, le Esordienti della Libertas Novara per la prima volta nella Top 20 italiana

Storico risultato ai recenti Campionati Italiani di categoria a Busto Arsizio

La Libertas Nuoto Novara conquista per la prima volta la Top 20 italiana del nuoto sincronizzato con le sue "ondine" della categoria Esordienti A (anni di nascita 2011 e 2012). ? lo storico risultato raggiunto ai Campionati italiani che si sono svolti dal 27 al 30 luglio scorsi nella piscina di Busto Arsizio a cui hanno preso parte 60 società.

Nell'esercizio libero di solo Sofia Giupponi è giunta 40° su 86, frenata da un pizzico di emozione che le ha fatto commettere qualche errore di troppo. Buona la prestazione Demetra Giampietro, alla sua prima esperienza in campo nazionale. Nel duo, applausi per la coppia neo-formata e composta da Zoe Luparia e Maria Giulia Caccia.

Trentacinquesimo su 68 l'esercizio portato in acqua da Arianna Mammolito e Sofia Giupponi: ottima la loro performance condotta con grinta ed elementi eseguiti molto bene, considerando anche che Mammolito è al suo primo anno di attività nazionale e si cimenta con la disciplina solo dallo scorso anno. Nel libero combinato sono tornate in vasca Zoe Luparia, Maria Giulia Caccia, Sofia Giupponi ed Arianna Mammolito (2011), che affiancate da Demetra Giampietro ed Eva Marinozzi (2012) hanno condotto uno splendido esercizio con pregevoli elementi
acrobatici eseguiti con determinazione.

Negli esercizi obbligatori, infine, tutte le "sincronette" novaresi hanno confermato o migliorato i punteggi tecnici personali della stagione. In particolare Giupponi si è piazzata 18° su 349 atlete partecipanti con un personale di 71,500 punti. Brave anche Mammolito e Marinozzi che per la prima volta hanno sfondato il muro dei 63,000 punti. Caccia, Luparia e Giampietro hanno confermato le loro qualità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto sincronizzato, le Esordienti della Libertas Novara per la prima volta nella Top 20 italiana

NovaraToday è in caricamento