Sport

Libertas Team Novara: sfuma il sogno di Francesca Miglio

Ai campionati italiani giovanili di nuovo la nuotatrice 17enne paga i problemi fisici accusati in allenamento e manca la finale nei 50 e 100 rana. Attesa per Matteo Piscitelli

E’ sfumato in batteria il sogno di Francesca Miglio di accedere alla finale dei campionati italiani giovanili di nuoto (categoria Juniores e Cadetti), che si sono svolti allo Stadio del Nuoto di Roma dal 4 al 7 agosto scorsi.

La diciassettenne nuotatrice della Libertas Team Novara, in gara nei 50 e 100 rana Cadetti dopo il fresco doppio trionfo nei regionali di luglio a Torino, sulle due distanze ha fatto realizzare rispettivamente il dodicesimo ed il quindicesimo tempo nelle eliminatorie mancando la qualificazione alle finali, alle quali si accedeva con uno dei primi dieci migliori "crono".

Decisamente sfortunata l’atleta novarese, condizionata da una serie di problemi fisici che le hanno impedito di "caricare" al massimo nella fase cruciale della preparazione: "«Purtroppo è andata proprio così - ha commentato il tecnico della Libertas Team Novara Enrico Ferrero - Francesca vale ampiamente i tempi che consentivano l’accesso alla finale, ma ha patito anche a livello mentale la ricorsa ad una condizione accettabile alla dopo i guai fisici accusati a giugno e luglio. Inoltre, a causa del brutto tempo, spesso abbiamo dovuto allenarci in un impianto coperto per non rischiare ulteriori infortuni, mentre a Roma si è gareggiato all’aperto: una differenza non da poco".

Sulla bilancia hanno pesato anche le fatiche di una stagione lunga e intensa: "Solitamente, anche quando non è nelle migliori condizioni di forma, Francesca in gara riesce sempre a fare la magia e a tirar fuori dal cilindro la prestazione - ha aggiunto il tecnico Ferrero -. Questa volta ha pagato dazio dopo aver recuperato in fretta, non riuscendo ad esprimere tutto il suo reale potenziale. In ogni caso avrà modo di rifarsi l’anno prossimo, forte del fatto che il suo bilancio stagionale rimane comunque positivo, avendo conquistato vittorie importanti ed essendo sempre andata forte nelle altre gare che contavano".

A tenere alti i colori della Libertas agli italiani giovanili di nuoto tocca ora al quindicenne Matteo Piscitelli che domenica 10 agosto, gareggerà nei 100 dorso Ragazzi. Per il talento classe 1999, che sfiderà avversari più "vecchi" di un anno, l’obiettivo è ripetere la brillante prestazione che gli ha consentito di conquistare l’argento ai regionali di Torino.

"A quell’età un anno in più o in meno pesa molto, a livello di sviluppo fisico e di maturazione - ha concluso Enrico Ferrero - Quest’anno Matteo ha obiettivamente già compiuto un salto di qualità importante, imparando a gestire due gare nella stessa giornata. Se riuscisse a replicare la performance di Torino avrebbe centrato il suo obiettivo, se si migliorasse ancora farebbe davvero qualcosa di eccezionale. La concorrenza dei ragazzi di 16 anni è durissima e Matteo è al debutto agli italiani estivi: deve rompere il ghiaccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertas Team Novara: sfuma il sogno di Francesca Miglio
NovaraToday è in caricamento