Igor Volley: stop contro la capolista Conegliano

La squadra di Massimo Barbolini è stata congedata nel giro di tre set

Cede in tre set la Igor Volley di Massimo Barbolini, sconfitta 3-0 da Conegliano al Palaverde. Le azzurre tengono testa alla capolista fino alla fase finale del primo set, risentendo nei parziali successivi dei break arrivati all’inizio (secondo set) e a metà (terzo set) della frazione.

Conegliano al via con Egonu opposta a Wolosz, De Kruijf e Folie centrali, Hill e Sorokaite schiacciatrici e De Gennaro libero; Igor in campo con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Courtney in banda e Sansonna libero.

Tirato l’avvio, con Novara che fa subito break (1-2) e Conegliano che ribalta con l’aiuto del nastro (ace di De Kruijf, 5-4) per poi prendersi un break di vantaggio (9-6) e allungare fino al 12-8 con il muro di De Kruijf su Brakocevic. Barbolini ferma il gioco, Chirichella e Veljkovic ricuciono lo strappo (15-14) e Novara tiene il testa a testa fino al 19-18, poi il turno in battuta di Egonu scava il solco decisivo: De Kruijf fa 21-18 in primo tempo, l’opposto veneto fa 23-18 e poi, dopo la reazione azzurra, chiude il set sul 25-19.

Sull’onda del set precedente, Conegliano riparte forte e va subito 4-0 con un muro su Brakocevic, prolungando la fuga fino all’8-2 di Hill, nonostante il timeout di Barbolini. Novara prova a ingranare (10-4), Barbolini ferma di nuovo il gioco ma Conegliano scappa 14-6 prima che l’ace di Hancock (15-8) e un paio di errori veneti portino le squadre sul 16-10. Mlakar entra e va a segno in battuta (18-13), Vasileva in diagonale prova a rimanere in gioco (19-14), “imitata” da Veljkovic in primo tempo (22-17) ma le padrone di casa accelerano e chiudono con una pipe di Sorokaite (24-17) e un muro su Vasileva (25-17).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Folie parte forte (3-2, primo tempo), due ace di Egonu per il 7-3 e dopo il timeout di Barbolini è Courtney a riavvicinare le azzurre murando De Kruijf sul 9-6. Folie allunga di nuovo (12-6), Chirichella trova l’ace (12-8) ma Conegliano alza il ritmo e scappa sul 19-10 con la parallela di Hill mentre Barbolini rivoluziona il sestetto. Le azzurre lottano, provano a rimanere in partita ma alla fine un attacco out chiude i conti sul 25-18.    Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo provato a tener testa a Conegliano, abbiamo lottato in tutti i set ma in queste partite credo serva un po’ più di attenzione, che ci è mancata in alcuni momenti importanti. Così come ci è mancato il fondamentale della battuta in alcuni frangenti, cosa che quest’anno purtroppo tende a essere una costante. Complimenti a Conegliano, che gioca un’ottima pallavolo e non è novità di oggi, mentre noi dobbiamo continuare a lavorare sodo, anche perché martedì abbiamo subito un’altra partita importantissima di Champions League”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento