Oleggio Magic Basket, il giovane talento Omar Seck in biancorosso

L'atleta ha già all'attivo esperienze di serie A: già due anni fa si allenava con la prima squadra di Varese e nella passata stagione è stato parte integrante del roster

Omar Seck

L’Oleggio Magic Basket annuncia con una nota stampa l’arrivo alla corte degli Squali di Omar Seck, guardia classe 2001 di scuola Pallacanestro Varese. L’atleta ha già all’attivo esperienze di serie A: già due anni fa si allenava con la prima squadra di Varese e nella passata stagione è stato parte integrante del roster. Esterno con un buon tiro dalla media, ottime doti di penetratore, nella nuova famiglia biancorossa porta energia, freschezza e intensità in difesa.

Nato a Varese il 25 maggio 2001, Omar ha sperimentato diversi sport prima di innamorarsi della palla a spicchi, grazie a un amico che già lo praticava e il cui papà era proprio allenatore della squadra. Così a 7 anni ha iniziato il minibasket a Biumo, per trasferirsi poi dopo tre anni alla Pallacanestro Varese. Omar ha compiuto tutto il percorso delle giovanili, raggiungendo sempre le finali nazionali e sfiorando la vittoria in Under 15 Eccellenza: Squalo e compagni hanno perso la finalissima contro Cernusco. Nella passata stagione 2019/2020 Omar era parte del roster di serie A della Pallacanestro Varese agli ordini di coach Attilio Caja.

Le parole di coach Franco Passera: "Omar è un ragazzo che la società stava 'inseguendo' già lo scorso anno e sono e siamo contenti che per questa stagione la corte sia andata a buon fine. E’ uno dei giovani profili più interessanti del territorio, classe 2001, ha già tutte le qualità per giocarsi un campionato nazionale come la serie B da protagonista".

"Sono molto contento di poter giocare a Oleggio la prossima stagione - ha commentato il neo Squalo - nonostante abbia già vissuto l’esperienza di un campionato nazionale con la massima serie a Varese, questa sarà per me la mia prima vera stagione da professionista e avrò tanto da imparare. La serie A mi è servita perché ho iniziato a capire come funziona questo mondo, ho imparato a saper rispettare le richieste di uno staff tecnico e sono cresciuto molto. Sarà per me anche la prima stagione con una maglia diversa, sarà una strana  sensazione, ma è anche un momento importante, di giusto distacco e cambiamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

  • Coronavirus, ancora 7 decessi negli ospedali di Novara e Borgomanero

Torna su
NovaraToday è in caricamento