rotate-mobile
Sport

Pallanuoto Novara: azzurri non brillanti ma vincenti contro il Cus Milano

Il risultato però dà ragione alla Libertas Pallanuoto Novara che porta a casa i tre punti preziosi ai fini della classifica, consolidando il suo primato

Forse non sarà stata la partita che ci si aspettava, il risultato però dà ragione alla Libertas Pallanuoto Novara che porta a casa i tre punti preziosi ai fini della classifica, consolidando il suo primato.

"Avevo detto ai ragazzi - ha commentato il coach Oliva - che questa sarebbe stata la partita più difficile perché difficile sarebbe stato non pensare a sabato prossimo. Quello che fanno gli altri non ci deve interessare, la partita di sabato prossimo rimane per noi importantissima in vista dei play off futuri".

Lo spettro Mestrina però ha pesato, eccome, sull’incontro andato in scena stasera allo Sporting Village di Novara.

"Non è stata una bella partita - ha aggiunto Oliva - e abbiamo sofferto più del dovuto. Abbiamo sfruttato male l’uomo in più nonostante fossimo partiti molto bene.  Avremmo dovuto amministrare il vantaggio invece ci siamo innervositi riuscendo a dare agli avversari la possibilità di rientrare in partita. Abbiamo sprecato occasioni importanti e perso un po’ di lucidità in attacco pagando più del dovuto l’aggressività del Cus Milano".

La partita è iniziata con le due squadre che si studiano: per quattro minuti si inseguono e costruiscono un gioco che però non si fa mai davvero pericoloso da entrambe le parti. E’ poi è il solito Dario Siri a sbloccare punteggio e partita, andando a segno due volte consecutive. Capitan Cappelli poi è bravo e veloce a infilare nell’angolino a filo d’acqua della porta di Partegana.

Per il Cus, l’unico guizzo è quello di Guerrini che quasi allo scadere batte Di Peso per il 3-1 del primo parziale. Alla ripresa c’è ancora Siri a segnare, ma è veloce Lizzari a riaccorciare le distanze. Gallotti allunga ancora ma De Pippo va in gol per i milanesi. Il parziale è di 2 pari: i novaresi potrebbero amministrare il buon vantaggio acquisito ma il terzo tempo vede i milanesi farsi più aggressivi. C’è il rigore messo a segno da Bombelli e il gol di Muoio.

E’ ancora Siri a riprendere le fila del gol e andare a segno: Novara sempre in vantaggio ma il parziale del terzo tempo è di 2-a 1 in favore dei milanesi. Nell’ultima frazione il clima è sempre più acceso. Va a segno il Cus Milano, ma è velocissimo Mantero che di fronte a Partegana non esita e infila nella rete. L’ultimo gol, che ripristina le "distanze di sicurezza" ha la firma di Nicolò Genoni.

Sabato prossimo, 28 aprile, i novaresi andranno in trasferta a Vicenza, dove si scontreranno con la Mestrina Nuoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto Novara: azzurri non brillanti ma vincenti contro il Cus Milano

NovaraToday è in caricamento