rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Sport

Scacchistica novarese, sette atleti ai campionati nazionali giovanili

La competizione si è tenuta in Sicilia e nessun atleta novarese è salito sul podio

Si sono tenute a Terrasini in Sicilia dal 3 al 9 luglio le finali dei Campionati italiani giovanili di scacchi 2022; pur non avendo segnato un nuovo record, la manifestazione ha contato 819 partecipanti e ampiamente dimostrato che il movimento giovanile in Italia e? in rapidissima ripresa.

Sebbene costretta a ricostruirsi quasi da zero, la Scacchistica Novarese “ha retto” e si e? presentata in Sicilia con ben sette ragazzi, va anche sottolineato che per la prima volta in assoluto siamo stati presenti nelle categoria u8 (con il novarese Dario Wimberger) e u18 (con Valentina La Ferlita, del gruppo di Arona, nel femminile). Gli altri giovani novaresi sono stati: Riccardo Crimaldi (Novara, u10); Giulio Casesi (Trecate, u14); Atena Wimberger (Novara, u14 femminile); Mirko Mazzitello (Galliate, u16) e Asia La Ferlita (Oleggio Castello, u16 femminile). Tutti si erano qualifiicati vincendo i titoli provinciali delle rispettive categorie in aprile, ad Arona.

Non sono arrivati grandissimi risultati alla finale nazionale: Mirko, Riccardo e Giulio sono stati i piu? regolari e hanno concluso con un discreto 4 su 9. Se Mirko e Giulio, alla terza partecipazione ai campionati italiani, stanno dimostrando di poter comodamente restare ad un buon livello nelle loro categorie che divengono via via piu? competitive, Riccardo Crimaldi nell’u10 ha forse ottenuto il risultato complessivamente piu? positivo tra i novaresi, in virtu? del fatto che ha da pochi mesi soltanto iniziato a frequentare la Scacchistica Novarese.

Ci si aspettava qualcosa di piu? nell’u8 da Dario Wimberger (3,5), che senza dubbio ha qualita? sopra la media ma a Terrasini non e? riuscito ad esprimere con continuita? il suo miglior gioco; tuttavia questo torneo e? stato per lui un’esperienza nuova e “forte” e Dario e? rientrato a casa carico e motivato a fare sempre meglio nel prossimo futuro! Discorso simile si puo? fare per la sorella maggiore, Atena: si sapeva che nel torneo u14 avrebbe trovato avversarie con molta piu? esperienza, considerato che lei e? arrivata alle finali con alle spalle solo pochi mesi di pratica: dopo un inizio negativo, ha trovato finalmente tranquillita? e fiducia nella seconda parte del torneo, e i suoi 2,5 punti finali sono proprio quanto serviva per fare da trampolino di lancio verso nuovi importanti obbiettivi, sicuramente alla sua portata anche in tempi brevi.

Asia e Valentina sono le “veterane” del gruppo: protagoniste per molti anni nei tornei studenteschi con la squadra dell’ IC “Giovanni XXIII” di Arona, hanno in parte fatto valere la propria esperienza “competitiva” anche a Terrasini: arrivate purtroppo a questo torneo molto in ritardo di forma e preparazione perche? il gruppo scacchi di Arona e? sostanzialmente inattivo da inizio 2020, sono ugualmente riuscite a competere onorevolmente nelle loro categorie di eta? estremamente impegnative, con gia? numerosissime partecipanti di alto livello tecnico. Asia ha concluso con 3 punti, Valentina con un buonissimo 3,5, senza timori reverenziali nei confronti delle piu? quotate avversarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scacchistica novarese, sette atleti ai campionati nazionali giovanili

NovaraToday è in caricamento