rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Volley

Igor Novara, grande vittoria nel recupero: Conegliano giù in quattro set

Azzurre in grande spolvero nel grande classico di questi ultimi anni. La prova è stata convincente in tutti i fondamentali

Vittoria da sballo per la Igor Volley di Stefano Lavarini, che fa suo il recupero della supersfida con Conegliano in quattro set, conquistando tre punti pesantissimi per la graduatoria. Il successo, figlio di una prestazione corale di altissimo livello in tutti i fondamentali, è impreziosito dalla performance del duo di martelli Karakurt-Daalderop (42 punti in due), letteralmente devastanti per larghi tratti.

Igor in campo con Karakurt opposta a Hancock, Chirichella e Washington centrali, Bosetti e Daalderop schiacciatrici e Fersino libero; Conegliano con Wolosz in regia ed Egonu opposta, Folie e De Kruijf al centro, Plummer e Courtney in banda e De Gennaro libero.

Daalderop fa il primo break a muro (3-2) e Bosetti trova l'ace del 4-2; Novara forza la battuta e Hancock prima (tocco a rete, 7-4) e Karakurt poi (maniout, 8-4) costringono al timeout Santarelli con le venete che provano a rientrare sul 10-8 con Folie. Bosetti riprende la marcia (12-8), Hancock trova l'ace del 14-9 ma la solita Egonu trascina le sue al -2 (16-14, pipe) e dopo il timeout di Lavarini arriva addirittura il -1 con Plummer a segno in diagonale (17-16). Bosetti in diagonale fa 21-18, Karakurt concretizza una gran difesa della stessa schiacciatrice azzurra (23-19) e Daalderop conquista il set ball (24-19): chiude Karakurt dopo un'altra gran difesa di Fersino (25-19).

Testa a testa in avvio (3-3), Bosetti si esalta in difesa e Karakurt mette la testa avanti (4-3) con la turca che fa poi il vuoto in battuta costringendo le ospiti al timeout sul 9-5 (ace). Bosetti (13-7) e Karakurt (14-7) "doppiano" le venete e dopo il nuovo "stop" di Santarelli, il primo tempo di Chirichella vale il 16-9. Conegliano si affida a Egonu (pipe, 18-13), Karakurt in diagonale fa 22-15 e dopo la reazione di Plummer (ace, 22-18), Karakurt avvicina il traguardo a muro (23-18) e poco dopo chiude i conti con il maniout del 25-21.

Spalle al muro, Conegliano si affida a De Kruijf (ace, 2-5) per riaprire la contesa ma Daalderop rientra prontamente (6-6) e la magia di seconda di Hancock vale il sorpasso sul 9-8. Si procede testa a testa con Washington che si sblocca in fast (14-14) ed Egonu che fa il break a muro (16-18), prontamente rintuzzata da Chirichella (18-18) dopo il timeout di Lavarini. La centrale firma anche il 20-20, Folie piazza il break decisivo a muro (22-24) e dopo la nuova fast di Washington (23-24) è Courtney a prolungare la sfida con il maniout del 23-25.

Hancock alza subito il ritmo sotto rete (6-4), a Karakurt (8-6) rispondono le venete (8-8) innescando un testa a testa rotto sul 13-11 da Daalderop, brava a concretizzare in maniout una gran difesa di Fersino. Due fast in fila di Washington per il 16-11, Bosetti fa 18-13 con una parallela impossibile e due punti in tre scambi di Karakurt valgono già il 20-15 per le azzurre, in pieno controllo del set. Daalderop è scatenata, Hancock le affida tre attacchi in successione e vanno tutti a segno (23-18) grazie anche a tre difese eccezionali delle azzurre nell'ultimo scambio. Daalderop trova anche il match ball con l'aiuto del nastro (ace, 24-18) e dopo il primo tempo di Folie (24-19), è Bosetti a chiudere il match con una diagonale incontenibile per il 25-19.


Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo interpretato bene la gara, abbiamo fatto una bella prova e siamo state costanti nelle nostre caratteristiche. Già altre volte avevamo messo in campo una bella prova in attacco ma in questa occasione siamo state più costanti nella scelta dei colpi e questo è ciò che può fare la differenza quando si affrontano squadre come Conegliano. Sono veramente soddisfatto dello spirito, dell’atmosfera e della qualità tecnica che siamo riuscite a mettere in campo”.

Cristina Chirichella (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Non siamo contente, di più. Era una partita importantissima con punti in palio fondamentali per la regular season: ormai abbiamo un unico obiettivo e cerchiamo di raggiungerlo in tutti i modi possibili. E’ una vittoria che fa bene prima di tutto a noi stesse, l’uscita dalla Champions League è stato un duro colpo, ma adesso ci siamo: siamo in carreggiata per un altro obiettivo importante. Nei prossimi appuntamenti vogliamo conquistare più punti possibile”.

Igor Gorgonzola Novara - Imoco Volley Conegliano 3-1 (25-19, 25-21, 23-25, 25-19)
Igor Gorgonzola Novara: Imperiali (L) ne, Herbots ne, Montibeller, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 10, Chirichella 7, Hancock 6, Bonifacio, Washington 8, Costantini ne, D'Odorico, Daalderop 19, Karakurt 23. All. Lavarini.
Imoco Volley Conegliano: Caravello, Plummer 16, Courtney 9, De Kruijf 8, Folie 8, Munarini ne, Omoruyi ne, De Gennaro (L), Vuchkova ne, Frosini, Gennari ne, Wolosz 2, Sylla, Egonu 19, Fahr (L) ne. All. Santarelli.
MVP Ebrar Karakurt

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Novara, grande vittoria nel recupero: Conegliano giù in quattro set

NovaraToday è in caricamento