rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Volley

Igor Novara, lo 0-3 con la Dinamo Mosca le costa l'Europa

Serata da dimenticare per le azzurre che perdono nettamente in casa e devono dire addio alla Champions League. Lavarini: "Non abbiamo fatto ciò che dovevamo"

Serata da dimenticare per la Igor Volley di Stefano Lavarini, sconfitta in tre set in casa dalla Dinamo Mosca ed eliminata, così, dalla Champions League. Le azzurre chiudono al secondo posto la propria pool ma non rientrano tra le tre migliori seconde per il coefficiente set peggiore di Monza, terza nella speciale graduatoria.

Igor in campo con Karakurt opposta a Hancock, Washington e Bonifacio centrali, Bosetti e Daalderop schiacciatrici e Fersino libero; Mosca con Romanova in regia e Goncharova in diagonale, Enina e Fetisova al centro, Vasileva e Begic in banda e Bibina libero.

Mosca parte subito forte con l'ace di Fetisova (0-3) mentre Novara prova a rosicchiare lo svantaggio con Daalderop a segno in parallela (3-4) e in diagonale (5-6). Le russe scappano ancora con Goncharova (7-10) e nonostante il timeout di Lavarini è Vasileva a firmare il 9-13 in maniout mentre Novara si aggrappa al muro (12-15) e alla fast di Washington (14-16). La Igor sbaglia troppo (15-20), Mosca arriva al set ball con un fallo di Karakurt (18-24) e un muro su Daalderop sigilla il 19-25.

Si riparte testa a testa (6-5, ace di Bonifacio) ma Goncharova fa subito break in maniout (7-9), mentre Bosetti a muro (10-10) e poi in attacco (12-12) riporta le sue in parità. Karakurt e Daalderop sbagliano (13-16), Lavarini inserisce Herbots e Novara prima torna sotto 16-17, poi subisce il nuovo break ospite (16-20) che ipoteca il set. Karakurt ci prova (21-23), poi spara out (21-24) e un errore in costruzione delle azzurre vale il 22-25 e lo 0-2.

Con Herbots e Battistoni in sestetto, Novara parte bene (4-2, ace di Karakurt) ma Mosca rientra (5-5) e tiene il ritmo con Goncharova (7-7, maniout) mentre Novara passa al centro con Bonifacio (10-10) e Washington che a muro fa 11-10. Le azzurre provano la fuga con Karakurt (maniout, 16-14) ma due muri sulla turca (16-17) e un errore di Bosetti (16-18) girano l'inerzia del parziale, mentre Lavarini cambia la diagonale principale. Vasileva fa 19-21 a rete, Herbots a muro ricuce lo strappo (21-21) ma nel finale le russe sono perfette mentre Novara sciupa e l'errore di Daalderop vale il 22-25 finale.

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): "Credo sia giusto fare innanzitutto i complimenti alla Dinamo Mosca che ha disputato una partita eccezionale. Da parte nostra, purtroppo, non abbiamo fatto quello che avremmo dovuto per metterle in difficoltà, risultando poco lucide in alcuni frangenti, fallose e mai in controllo della partita, anche nei momenti di vantaggio. C'è grande amarezza, abbiamo vinto le prime quattro gare del girone, tutte per 3-0, poi purtroppo tra la gara di Istanbul che abbiamo dovuto affrontare senza cinque atlete e questa sconfitta è maturata una eliminazione dalla Champions League che brucia".

Igor Gorgonzola Novara - Dinamo Mosca 0-3 (19-25, 22-25, 22-25)
Igor Gorgonzola Novara: Bosetti 11, Hancock, Bonifacio 5, Washington 5, Daalderop 5, Karakurt 22, Fersino (L), Montibeller 1, D'Odorico, Herbots 5, Battistoni. Non entrate: Imperiali (L), Costantini. All. Lavarini.
Dinamo Mosca: Romanova 2, Goncharova 16, Enina 6, Fetisova 7, Krotkova 4, Vasileva 12, Bibina (L), Pipunyrova, Begic 1. Non entrate: Khaletskaia, Anufrienko, Polyakova, Simonenko, Pospelova (L). All. Ushakov.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Novara, lo 0-3 con la Dinamo Mosca le costa l'Europa

NovaraToday è in caricamento