rotate-mobile
Volley

Challenge, per la Igor una lunga trasferta in Norvegia

Si gioca per l'andata dei sedicesimi di finale. In diverse restano a casa, ma Durul ci crede: "Felice di rientrare, ora concentriamoci sul nostro gioco"

Trasferta a ranghi ridotti per la Igor Volley in Norvegia, in vista dell’andata dei sedicesimi di finale di Challenge Cup. Dato il periodo particolarmente denso di impegni, alcune atlete rimarranno infatti a Novara a lavorare con parte dello staff, guidato dal vice allenatore Davide Baraldi: le infortunate Sara Bonifacio, il cui rientro è ormai prossimo, e Anne Buijs e le compagne Caterina Bosetti, Francesca Bosio, Cristina Chirichella, Anna Danesi ed Eleonora Fersino.

In partenza per Randaberg (dove scenderanno in campo alle 19 di domani), invece, le registe Valentina Bartolucci e Martina Cantoni, il libero Giulia De Nardi, gli opposti Vita Akimova e Melis Durul, le schiacciatrici Greta Szakmary, Anastasiia Kapralova e Aurora Del Freo, le centrali Ludovica Guidi e Zoe Moiran.

Melis Durul (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Star fuori un mese e mezzo è stato “tosto” e prima di tutto voglio ringraziare i nostri fisioterapisti, Alessio Botteghi e Ilic Gianotti, e il preparatore atletico Matteo Rossetti che mi hanno dedicato tanta attenzione, permettendomi di recuperare prima del previsto. Tornare in campo a Cuneo è stato molto bello, come è stato bello sentire il supporto delle mie compagne e dello staff tecnico durante il percorso di recupero. Ora sono pronta a dare il mio meglio per aiutare la squadra a partire dalla sfida in Norvegia. Vogliamo disputare una bella prestazione, porre le basi per andare avanti in Challenge Cup e credo che per prima cosa sia fondamentale concentrarci sul nostro gioco, come stiamo facendo in ogni partita. La chiave? Sempre la solita: lottare dal primo pallone all’ultimo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge, per la Igor una lunga trasferta in Norvegia

NovaraToday è in caricamento