rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Volley

La Igor Novara esce senza punti dal PalaVerde: Conegliano si impone 3-0

Per le azzurre, nel posticipo della terza giornata di A1, è la prima sconfitta stagionale. Herbots: "Occasione sprecata"

Va indigesto alla Igor Novara il posticipo della terza giornata del campionato di serie A1 femminile. A frapporsi tra le ragazze di Stefano Lavarini e la vittoria è ancora una volta la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano che, benchè priva di diverse titolari (Sylla, Fahr, De Gennaro e Plummer) è riuscita a far valere la qualità del suo organico e ad imporsi per tre a zero. Per le azzurre è la prima sconfitta in questa regular season, la seconda considerata anche la Supercoppa, per di più contro il medesimo avversario che mette in fila la vittoria consecutiva numero 68 (il che vuol dire quasi due anni senza sconfitte) e riconquista il primato in classifica seppure in coabitazione con Busto Arsizio.

LA CRONACA - I 2703 del PalaVerde osservano un minuto di silenzio in memoria di Mahjubin Hakimi, giovane pallavolista uccisa in Afghanistan, e poi si fischia l'inizio. Le pantere partono subito bene (2-0) poi l'ex Hancock cerca di mettere pressione al servizio (2-4). Vuchkova ed Egonu però reagiscono e ritrovano presto la parità (6-6). La difesa gialloblù è più precisa e Courtney sigla il primo allungo (12-6). Il muro piemontese accorcia al -2 (13-11) Dopo il punto di Herbots però Conegliano torna a macinare gioco con il muro di Vuchkova e una diagonale incredibile di Egonu. La partita gira in favore di Conegliano, malgrado Novara ci provi l’ingresso di una vivace Montibeller (4 punti) che grazie a Battistoni va sul 20-16. Due muri di Egonu (22-16, nove punti solo nel primo set) che spianano la strada. De Kruijf regala la certezza della vittoria del parziale di apertura malgrado un ultimo tentativo delle novaresi: 25-22.

Nel secondo parziale le ospiti provano a scappare in avvio (3-5), ma il muro di De Kruijf valgono il sorpasso (6-5). La fase centrale scorre via con un sostanziale equilibrio con le piemontesi che riescono a restare a contatto, ma l'uno due di Megan Courtney (ottimo il suo muro) significa 19-17.  Novara ha un sussulto di orgoglio con il turno al servizio di Battistoni  che fa soffrire le trevigiane in ricezione (19-21). Pronta però la reazione con Egonu (21-21). Finale di fuoco: Daalderop va a segno, Omoruyi sbaglia e torna il +2 Igor (21-23). Santarelli prova a spezzare il ritmo con un time out ma le azzurre riescono ad andare sul 22-24 e usufruire di due palle set, ma le igorine, piuttosto colpevolmente, non riescono a chiudere: De Kruijf e Omoruyi con un ace regalano il 24-24 e i conseguenti vantaggi, nel corso dei quali le due squadre lottano senza esclusione di colpi. Bosetti fallisce un contrattacco letale e Conegliano vola sul 2-0 con un emozionante 30-28.

Si torna in campo con Novara che cerca in ogni modo di riaprire la contesa (2-7 per mano di un invasione di Wolosz). Conegliano cerca di replicare a muro (17-16). Montibeller è battagliera e confeziona il sorpasso (17-18), subito annullato dalla stoppata sottorete di Vuchkova (18-18). Egonu, migliore in campo indiscussa con 23 punti di cui 3 muri e 2 aces, va in battuta e le pantere provano a scappare (21-19 con De Kruijf); ci pensa la giocatrice di punta del volley italiano a far centro due volte di fila dai nove metri (23-19). La partita sembra chiusa ma non è così: Wolosz compie tre infrazioni di fila in palleggio (23-22) e potrebbe rendere più interessante il finale, ma le gialloblù non perdono la calma e chiudono la pratica con De Kruijf e con un errore al servizio delle ospiti. 

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI - A commentare il risultato maturato al PalaVerde è la schiacciatrice Britt Herbots, che non ha nascosto il suo rammarico: "Purtroppo abbiamo sprecato un’occasione. Complimenti a Conegliano per come ha affrontato le difficoltà dovute alle tante assenze ma noi abbiamo davvero sbagliato troppo, soprattutto nei momenti importanti. Contro Conegliano non ci si può permettere questi errori, perché loro hanno i giocatori per chiudere poi le partite a proprio favore. Ora abbiamo due giorni per lavorare, perché domenica abbiamo un’altra partita importante e servirà una grande prestazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Igor Novara esce senza punti dal PalaVerde: Conegliano si impone 3-0

NovaraToday è in caricamento