rotate-mobile
Volley

Challenge Cup, la Igor è spietata e abbatte 3-0 il Voluntari. La semifinale è realtà

Pratica risolta in poco più di un'ora, con le azzurre che scendono in campo con il piglio giusto e fanno valere la propria superiorità. Prossimo avversario il Wiesbaden

La bravura di una squadra è spesso quella di rendere più facili cose che possono risultare ben più difficili. E' quello che è riuscito alla Igor Novara, che nonostante gli infortuni e le voci di mercato che riguardano alcune delle atlete più rappresentative, appena sente il profumo d'Europa, non sbaglia mai un colpo. Ad accorgersene è stato ancora una volta il Voluntari, battuto in maniera molto più netta di quanto avvenuto al PalaIgor.

Per la cronaca le azzurre, a cui bastava aggiudicarsi soltanto due set per eliminare dalla competizione la squadra di Bucarest, hanno vinto con il massimo scarto non accontentandosi del mero passaggio del turno. La pratica è stata risolta dopo poco più di un'ora, con le ragazze di Lorenzo Bernardi brave a scendere in campo con il giusto piglio e una determinazione feroce, facendo sì che l'avversario, che ben si è comportato all'andata nonostante la sconfitta, non riuscisse mai ad entrare in partita.

Il traguardo delle semifinali è dunque raggiunto in scioltezza e ora la società novarese non è certo intenzionata a fermarsi: il penultimo ostacolo si chiama Wiesbaden, squadra tedesca vittoriosa nel doppio confronto contro il Paok Salonicco, da affrontare nella gara di andata a Novara tra il 30 gennaio ed il 1 febbraio (ritorno in Germania tra il 6 e l'8 febbraio). Obbiettivo imprescindibile più che mai è mettere in bacheca questo trofeo, sperando magari che la sfortuna la smetta di bersagliare la rosa a disposizione di Mister Secolo. 

La partita

Questo il sestetto scelto: Bosio in regia e Akimova in diagonale, Chirichella e Bonifacio centrali, Bosetti e Szakmary schiacciatrici e Fersino libero. Assente De Nardi, fermata da un attacco influenzale.

L'equilibrio si spezza a breve: il turno di battuta di Bosetti fa passare Novara dall'8-9 all'8-15. Le romene dimezzano (12-15), ma il muro di Szakmary e un suo attacco vincente fanno giustizia (13-20). Bosetti in pipe fa 13-22 ed il primo set si chiude sul 17-25 con un errore in costruzione delle padrone di casa.

Le azzurre sentono che il traguardo è vicino e vogliono accelerare. Akimova realizza il 5-8, poi il turno in battuta di Chirichella si rivela di grande importanza (5-13). Ad inchiodare il 6-16 è Bosetti, ma Howard è l'ultima ad arrendersi (17-21). Bernardi vuole scongiurare rischi di sorta e chiama time out; Bosetti con un mani out e un muro risolve in pratica la situazione (18-24). Chiude Akimova e Novara passa il turno (18-25).

Bernardi da spazio a Bartolucci nel terzo set, da giocare solo per le statistiche. Lo spartito non cambia con Bosetti e Akimova che confezionano il primo break (4-7). Chirichella allunga ancora (5-13), le rumene tirano fuori l'orgoglio (9-11). Entra Kapralova che avrà subito modo di farsi notare (9-12 e 14-18, buona la difesa di Szakmary in quest'ultimo caso). Sei sono i match point, il Voluntari ne annulla due ma deve arrendersi dopo l'errore in attacco di Howard. 

I commenti dei protagonisti

Lorenzo Bernardi (allenatore Igor Gorgonzola Novara): "Per noi è un passo importante, volevamo chiudere la partita sul 3-0 e ci siamo riuscite, per quanto magari non abbiamo giocato al meglio in alcune situazioni. Il nostro obiettivo era centrare la semifinale e siamo contenti di esserci riuscite, però prima di pensarci abbiamo una partita di campionato con Busto Arsizio e la delicatissima sfida di Coppa Italia con Chieri tra una settimana".

Cristina Chirichella (capitano Igor Gorgonzola Novara): "Siamo contente, volevamo la semifinale e l'abbiamo ottenuta nel modo migliore possibile, giocando anche per larghi tratti una buona pallavolo. Guardiamo avanti con fiducia, stiamo lavorando bene, ora ci prepariamo alle prossime partite che metteranno in palio tanto".

Il tabellino

CSO Voluntari - Igor Gorgonzola Novara 0-3 (17-25, 18-25, 20-25)
CSO Voluntari: Kosinski (L), Veres (L), Zivojinovic 2, Casanova ne, Todorova 7, Van De Vyver 2m Howard 8, Ionescu ne, Matei 9, Radosova 3, Galic 9, KApelovies. All. Dehrioglu.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 12, Guidi, Bosio 1, Bartolucci, Buijs ne, Fersino (L), Bosetti 14, Chirichella 10, Danesi ne, Bonifacio 5, Akimova 15, Kapralova 4. All. Bernardi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup, la Igor è spietata e abbatte 3-0 il Voluntari. La semifinale è realtà

NovaraToday è in caricamento