rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Volley

La Igor Novara suona la nona: Vallefoglia espugnata in quattro set

Le azzurre, con il successo di Urbino da tre punti, tornano in vetta alla classifica. Herbots: "Abbiamo lavorato bene in palestra"

Nono successo consecutivo per la Igor Volley di Stefano Lavarini, che conquista tre punti pesanti in casa di Vallefoglia e si ritrova al primo posto solitario della classifica, sebbene con una gara in meno di Conegliano e due in meno di Monza, dirette inseguitrici delle azzurre a un punto di distanza. MVP dell’incontro la belga Britt Herbots, a segno 18 volte e preziosa a più riprese nei momenti decisivi dei vari set.

Vallefoglia in campo con Bjelica opposta a Berasi, Jack-Kisal e mancini al centro, Newcombe e Carcaces in banda e Cecchetto libero; Igor con Hancock in regia e Montibeller in diagonale, Bonifacio e Chirichella centrali, Herbots e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Montibeller a muro trova il primo break (1-3) e Chirichella allunga 2-5 a rete, prima del muro di Jack-Kisal (5-6) che riavvicina le marchigiane prima del nuovo parzialino azzurro che sul 7-11 costringe Bonafede al timeout. Ace di Hancock (7-12) ma Bjelica si prende sulle spalle le sue (muro, 14-16) e con due “stoppate” in fila Vallefoglia impatta a quota 18 mentre Lavarini inserisce Karakurt in diagonale principale; la turca mette la testa avanti (18-19) ma poi pasticcia sul 23-22 (attacco out), mentre Daalderop entra e annulla un set ball (24-24). Ne sciupa uno anche Novara, poi Carcaces fa 26-25 e Bonifacio annulla ancora, prima che un errore della cubana (26-27) propizi la chiusura di Herbots, con il “lob” del 26-28.

Jack-Kisal alza il ritmo sotto rete (4-3), Chirichella va a segno due volte in fila e fa break (6-8) e dopo il muro di Mancini (10-9) è Herbots a regalare il nuovo break alle azzurre per il 12-14. Montibeller (8 punti nel set) mantiene le distanze (13-15, diagonale vincente) ma Jack-Kisal ricuce lo strappo (16-16) mentre Lavarini cambia diagonale, invano. La centrale di Vallefoglia “stoppa” Karakurt per il 19-17 e poi firma il 20-17 a rete, Hancock riapre la contesa con l’ace del 22-21 ma le padrone di casa accelerano di nuovo e fanno 25-21 con il muro di Mancini.

Lavarini riparte da Karakurt e Washington, Chirichella in primo tempo fa 3-4 e poco dopo Hancock trova il break a rete per il 7-9, vanificato però dall’errore in attacco di Bosetti (9-9) che inaugura un serrato punto a punto, rotto solo dall’ace di Karakurt sul 12-14. Herbots concretizza una gran difesa di Fersino (15-17), Carcaces annulla il gap (17-17) ma è ancora la belga a fare 18-20 con Karakurt che costringe al timeout le marchigiane sul 18-22. Washington si fa sentire a muro (18-23), Karakurt prima conquista il set ball (19-24, maniout) e poi firma l’ace del 19-25 che vale l’1-2.

Vallefoglia riparte forte a muro (5-3), Novara si affida alla pipe di Herbots (6-6) ma è sempre a muro che le padrone di casa fanno la differenza, con Bjelica che ferma Karakurt sul 9-7; la turca rilancia (10-9, diagonale vincente), Bjelica spara out il 10-11 ma Newcombe e Carcaces invertono l’inerzia firmando il break del 15-13 mentre Lavarini erma il gioco. Chirichella in primo tempo riavvicina le sue (17-16), Novara rimane in scia alle marchigiane per poi sorpassare con la fast di Washington sul 21-22, con Bonafede che sfrutta il timeout. Newcombe è l’ultima ad arrendersi (23-23, maniout), poi Carcaces spara out il 23-24 e al primo match ball è la neoentrata Daalderop a chiudere i conti con la diagonale che vale il 23-25 e l’1-3.

Britt Herbots (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Credo sia giusto fare i complimenti a Vallefoglia per aver disputato un’ottima partita: hanno giocato benissimo con il muro-difesa, rendendoci difficile la vita in attacco, e non hanno mai mollato fino all’ultimo pallone. Noi siamo contente per i tre punti che sono molto importanti per la classifica. Abbiamo sfruttato la settimana senza impegni per caricare in sala pesi e oggi abbiamo dimostrato ancora una volta che anche nei momenti di difficoltà sappiamo uscirne come squadra”.

Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia - Igor Gorgonzola Novara 1-3 (26-28, 25-21, 19-25, 23-25)

Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia: Fiori (L), Cecchetto (L), Carcaces 15, Jack-Kisal 15, Alanko, Bjelica 15, Mancini 9, Botezat ne, Newcombe 10, Berasi 3, Kosareva, Tonello. All. Bonafede.

Igor Gorgonzola Novara: (Imperiali (L) ne, Herbots 18, Montibeller 13, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 5, Chirichella 9, Hancock 4, Bonifacio 3, Washington 5, Costantini ne, D'Odorico, Daalderop 2, Karakurt 21. All. Lavarini.

MVP Britt Herbots

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Igor Novara suona la nona: Vallefoglia espugnata in quattro set

NovaraToday è in caricamento