Martedì, 23 Luglio 2024
Volley

Playoff A1 femminile, la Igor Novara porta a termine l'impresa: Chieri sommersa in tre set

La squadra di Lavarini è la prima a far saltare il fattore campo in questa post season ed è stata bravissima a tirare fuori le risorse giuste malgrado il dramma vissuto. Ora la semifinale con Conegliano

Le condizioni in cui si arrivava a questo derby non potevano che essere le peggiori, sotto tutti i punti di vista. Dapprima il dramma che ha sconvolto questo gruppo, bravissimo comunque a tirare fuori le risorse giuste, poi l'indubbio valore dell'avversario, che partiva con i favori del pronostico visto il miglior posizionamento nella regular season e ciò che aveva saputo far vedere nel corso della stagione. Ebbene, la Igor Novara, con un'altra grande prova di squadra, ha saputo azzerare di netto il gap andando a prendersi anche gara due, stavolta con un eloquente 3-0 (25-20, 25-22, 25-15), e conseguentemente la semifinale scudetto, che verrà disputata contro le campionesse uscenti di Conegliano. 

E' stato un derby, quello con la Reale Mutua Fenera Chieri, dominato sin dalle prime battute, con mattatrice assoluta capitan Chirichella (16 punti, 4 ace e 3 muri con il 70% di efficienza offensiva). Tutto il team azzurro, il primo che in questi playoff è stato capace di rendere nullo il fattore campo, ha girato alla grande e questo successo potrebbe profumare di svolta per il prosieguo di stagione.

LA PARTITA - Così le azzurre sono scese in campo inizialmente e cioè con  Karakurt opposta a Battistoni, Chirichella e Danesi al centro, Adams e Bosetti in banda e Fersino libero.

Che per l'avversario sia una serata difficile lo si capisce da subito: le azzurre partono a razzo e vanno sul 4-0 con il muro di Danesi. Reazione Chieri con il diagonale di Grobelna (7-7). Il turno in battuta di Weitzel fa sperare le biancoblù (7-10), che però devono subire il ritorno, specie a muro, delle padrone di casa: dapprima si fa murare da Danesi (10-11), poi Karakurt e Chirichella mettono a segno un break mortifero (21-17). Weitzel dai nove metri prova a far sperare le chieresi, ma prima Bosetti (23-19), poi un ace di Chirichella segnano il passo (24-19). Chiude Adams sul 25-20.

Il secondo set è contrassegnato da botta e risposta vari fino alla sua metà, poi è Grobelna a tentare di fare la voce grossa (15-19). Lavarini inserisce in regia Carlotta Cambi e Karakurt mura per il 17-19. Sul 19-21 è il turno al servizio di Danesi a fare la differenza con il passaggio diretto al 23-21, protagonista Chirichella. Due set point con Karakurt dopo che Cazaute aveva riportato Chieri sotto (24-22), la francese però sbaglia ed è 25-22.

Le biancoblù sono più che mai chiamate a replicare con decisione e vanno sul 2-4, Adams e Bosetti rispondono subito (6-6). Il punto di svolta è il break firmato Adams, Karakurt e Chirichella, per un 14-10 che di fatto segna la fine delle ostilità. Sempre Adams realizza l'ace del 18-12, Bosetti il punto successivo (19-12). Chieri esce a poco a poco dalla partita e nove sono i match point a disposizione delle azzurre; Adams mette a terra il pallone che schiude alle igorine le porte della semifinale (25-15). 

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI 

Anna Danesi (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Non era facile questa serie ma dopo il secondo set a Chieri abbiamo cambiato completamente passo: siamo state brave in attacco, a dare pressione in battuta e il resto lo abbiamo fatto con un’ottima correlazione muro-difesa. Ora ci aspetta una sfida ancora più tosta contro Conegliano ma ce la giocheremo consapevoli del loro valore ma anche del nostro: faremo di tutto per prolungare i nostri playoff”.

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo disputato un’ottima serie, dopo due set in cui ci hanno messo in difficoltà, abbiamo giocato di fatto sei parziali di altissimo livello, dando continuità al nostro gioco d’attacco e trovando un’ottima pressione in battuta che ha fatto la differenza, permettendoci di raccogliere tanto dalla fase break. Ora ci aspetta Conegliano, squadra fortissima e che ha dimostrato il proprio valore nel corso della stagione, lavoreremo per affrontarla al nostro meglio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff A1 femminile, la Igor Novara porta a termine l'impresa: Chieri sommersa in tre set
NovaraToday è in caricamento