rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Volley

La Igor Novara vince il derby con Chieri ma viene raggiunta in vetta da Conegliano

La gagliarda formazione di Bregoli costringe al tie break le azzurre. L'MVP Herbots: "Felice di aver dato il mio contributo"

Vittoria dopo cinque set di fuoco per la Igor Volley nel derby con Chieri. Le azzurre partono bene ma si trovano costrette a inseguire dopo un primo set chiuso male, ribaltando l’inerzia del match anche grazie all’ottimo ingresso in campo di Britt Herbots (premiata con merito MVP dell’incontro), salvo poi prolungare la sfida fino al tie-break, vinto in rimonta. Da segnalare l’infortunio occorso in ricaduta da muro, nel finale di quarto set, a Rosamaria Montibeller: le condizioni di caviglia e ginocchio sinistro andranno valutate nei prossimi giorni.

Igor in campo con Karakurt opposta a Hancock, Chirichella e Washington centrali, Bosetti e Daalderop schiacciatrici e Fersino libero; Chieri con Bosio in regia e Grobelna in diagonale, Alhassan e Weitzel al centro, Frantti e Villani in banda e De Bortoli libero.

Novara parte forte (4-0, poi 6-1 con Chirichella a muro) ma la folata iniziale si spegne presto e Chieri ribalta il parziale con un parziale di 1-7 che porta le torinesi da 10-6 a 11-13 con gli errori di Karakurt e Bosetti. Due muri ospiti tengono le azzurre a distanza (12-15, poi 14-18) e le azzurre si destano troppo tardi, riaprendo il parziale da 17-21 a 20-23 con le ospiti che poi alzano la voce a muro e chiudono 20-25.

A Karakurt (4-2) risponde Grobelna (5-5) con la belga che poi trova l’ace del sorpasso (6-7) cui segue l’errore di Karakurt per l’8-10; la turca si riscatta concretizzando una gran difesa di Hancock (10-10) e poi firmando il diagonale del sorpasso (13-12) che innesca un bel punto a punto in cui le azzurre tengono la testa avanti fino al primo tempo di Chirichella, sul 16-15. Bosetti (16-17) e Daalderop (17-18) sbagliano, Herbots entra e ribalta tutto mentre gli errori di Grobelna e Cazaute valgono il 23-21 con Bregoli che ferma il gioco. Bosetti conquista il set ball (24-22), Weitzel e Grobelna annullano (24-24) e Frantti sorpassa (24-25), con Novara che annulla due set ball e poi ne conquista altri tre, con Herbots che trascina le sue al 29-28 prima dell’attacco out di Grobelna (30-28) che vale l’1-1.

Novara riparte con Herbots e Bonifacio in sestetto e la belga trascina le sue al 10-5 (diagonale vincente) con Chirichella che alterna primo tempo (11-5) e fast (13-6), tenendo a distanza le avversarie. Villani ci prova (14-10) ma Hancock firma l’ace del 16-10 e Chirichella in primo tempo tiene le distanze sul 19-14. Montibeller entra e firma il 21-15, poi il 22-17 con un tocco delicato, Karakurt torna in campo e conquista il set ball (24-18) ma poi spreca tutto sparando out il 24-20 e subendo il muro del 24-21. Chiude Herbots in pallonetto, per il 25-21.

Chieri con Mazzaro e Cazaute titolari, Villani trova l’ace del 3-5 ma Karakurt risponde (6-6) e tocca a Herbots firmare il sorpasso con la diagonale dell’11-10. Ancora Villani (ace, 11-12) mentre Novara risponde sul 14-12 con Bregoli che rimanda in campo Frantti e Chieri che rientra da 17-15 a 17-17 con Alhassan protagonista a muro. Herbots tiene avanti le sue (19-18, diagonale vincente), Montibeller si infortuna cadendo da muro (19-20) e Chieri trova il break del 20-23 che indirizza il set: finisce 22-25, senza ulteriori sorprese.

Chieri riparte da Frantti e dopo il break iniziale delle azzurre (5-3, attacco di seconda di Hancock), le ospiti sfruttano gli errori di Karakurt per tornare avanti 6-8 al giro di boa. L’ace di Chirichella vale il pareggio a quota 8, Herbots in pipe sorpassa (10-9) e due ace di Hancock nel momento più delicato regalano alle azzurre il break decisivo (12-9). Chieri rientra con Frantti (12-11), Daalderop entra e firma il 13-11, Mazzaro non si arrende (13-12) ma la solita Herbots conquista il match ball, concretizzato al primo tentativo da un attacco out di Villani (15-12).

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Complimenti a Chieri perché ha disputato una grandissima partita, complimenti a noi perché nonostante ciò siamo riusciti a conquistare una vittoria importante. Sapevamo che sarebbe stata dura, loro hanno tenuto un muro-difesa di altissimo livello e questo ci ha messe in difficoltà ma alla fine abbiamo compiuto le scelte giuste in alcuni momenti cruciali e questo ci ha permesso di vincere”.

Britt Herbots (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Sono molto felice per aver dato un contributo alla vittoria in rimonta della squadra. Sapevamo che Chieri avrebbe disputato una grande partita ma volevamo vincere perché per noi si tratta di punti fondamentali per difendere la posizione in classifica. Ora ci aspettano altre partite toste, lavoreremo per farci trovare pronte”.

Igor Gorgonzola Novara – Reale Mutua Fenera Chieri 3-2 (20-25, 30-28, 25-21, 22-25, 15-12)
Igor Gorgonzola Novara: Imperiali (L) ne, Herbots 19, Montibeller 2, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 17, Chirichella 10, Hancock 6, Bonifacio 4, Washington 4, Costantini ne, D’Odorico, Daalderop 5, Karakurt 17. All. Lavarini
Reale Mutua Fenera Chieri: Alhassan 14, Cazaute 4, Perinelli, Bosio, Frantti 11, Bonelli, Grobelna 23, Villani 18, De Bortoli (L), Mazzaro 8, Karaoglu, Armini (L) ne, Weitzel 1, Guarena ne. All. Bregoli
MVP Britt Herbots

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Igor Novara vince il derby con Chieri ma viene raggiunta in vetta da Conegliano

NovaraToday è in caricamento