rotate-mobile
Verbano Cusio Ossola

Aggressioni e minacce al bar: divieto di accesso ai locali pubblici per una donna di 43 anni

Succede nel Vco. Protagonista della vicenda, una donna che in ben tre occasioni aveva minacciato e aggredito i clienti e i gestori di un bar ossolano

In tre diverse occasioni ha minacciato il gestore e i clienti di un bar in Ossola, in un caso lanciando anche una sedia contro la vetrina del locale. Nei suoi confronti la Questura di Verbania ha emesso un provvedimento di divieto di accesso ai locali pubblici per un anno.

Gli episodi risalgono alle scorse settimane e si sono verificati in un bar di Villadossola. Protagonista della vicenda è una donna di 43 anni residente nel Vco.

Nel primo caso, risalente alla sera del 22 marzo scorso, la donna avrebbe reagito male al rifiuto del gestore del bar di servirle ancora da bere lanciando una sedia contro le vetrate del locale. Dopo questo episodio, il 1° maggio la donna, sempre ubriaca, avrebbe molestato i clienti del bar, minacciando uno di loro con un coltello. Infine, il 9 maggio avrebbe insultato e minacciato una donna con un cavatappi.

Per questo motivo il questore del Vco Luigi Nappi ha disposto nei confronti della 43enne il divieto di accedere a quel locale per un anno, tutti i giorni dalle 18 alle 7, vietandole inoltre di stazionare nelle immediate vicinanze del bar. La violazione del provvedimento comporta da sei mesi a due anni di reclusione e una multa da 8mila a 20mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni e minacce al bar: divieto di accesso ai locali pubblici per una donna di 43 anni

NovaraToday è in caricamento