Verbano Cusio Ossola

Domodossola: fermato per un controllo su un treno proveniente dalla Svizzera, finisce in manette

Sull'uomo, che ha esibito un passaporto falso ed è stato quindi fermato dalla polizia, pendeva un ordine di carcerazione per rapina

La stazione di Domodossola - Foto di repertorio

Arrestato dopo un controllo su un treno proveniente dalla Svizzera. E' successo nei giorni scorsi in stazione a Domodossola, durante i controlli di frontiera eseguiti dalla polizia.

Gli agenti, a bordo di un treno EuroCity in ingresso in Italia dalla Svizzera, hanno rintracciato un cittadino straniero che ha cercato di nascondere la propria identità esibendo un passaporto falso. I poliziotti, insospettiti dalle caratteristiche del documento, dopo aver appurato che era stato contraffatto, hanno sottoposto l’uomo ad accertamenti volti a risalire alla sua vera identità.

A seguito degli accertamenti è emerso che l'uomo, che aveva esibito un passaporto sudanese, era in realtà un cittadino nigeriano destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Rieti per una rapina commessa nel 2020. Per lui sono quindi scattate le manette per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ed è stato associato alla Casa circondariale di Verbania in esecuzione dell’ordine di custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domodossola: fermato per un controllo su un treno proveniente dalla Svizzera, finisce in manette

NovaraToday è in caricamento