Venerdì, 30 Luglio 2021
Verbano Cusio Ossola

San Bernardino Verbano: arrestato il vice sindaco, ai domiciliari per peculato

Operazione della polizia, che ha anche perquisito il suo ufficio comunale

Foto di repertorio

Arrestato il vice sindaco di San Bernardino Verbano Giovanni Lietta. 

E' successo nella mattinata di oggi, lunedì 29 marzo, quando la polizia ha sottoposto agli arresti domiciliari l'amministratore in esecuzione di una misura cautelare disposta dall'autorità giudiziaria per il reato di peculato.

L'indagine che ha portato all'arresto di Lietta, spiegano dalla Questura, è partita da alcune lettere anonime in cui venivano riferite alcune irregolarità contabili nella gestione dei fondi pubblici commesse dal vice sindaco. I fatti contestati risalirebbero alla precedente amministrazione, quella in cui Lietta ricopriva il ruolo di sindaco.

La documentazione acquisita e gli accertamenti effettuati dal personale della Digos hanno poi confermato l'ipotesi, facendo emergere molteplici irregolarità commesse da Lietta, tra cui l'utilizzo delle tessere carburante dei mezzi in uso al Comune o l'acquisto di uno pneumatico attribuito con ricevuta palesemente alterata ad un mezzo comunale, ma che di fatto era stato montato sulla sua auto personale.

Oltre all'abitazione privata e alla sua auto, la polizia ha perquisito anche l'ufficio comunale utilizzato dal vice sindaco. Nei suoi confronti è stato inoltre disposto il sequestro preventivo dei conti correnti, dei beni immobili e mobili registrati fino al concorso della somma per equivalente di circa 22mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Bernardino Verbano: arrestato il vice sindaco, ai domiciliari per peculato

NovaraToday è in caricamento