rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Verbano Cusio Ossola

Capodanno, a Baveno vietati botti e fuochi d'artificio fino al 6 gennaio

Lo prevede un'ordinanza comunale in vigore dal 31 dicembre

Niente botti, petardi e fuochi f'artificio a Capodanno (e fino all'Epifania) sul Lago Maggiore.

Con un’ordinanza comunale, infatti, l’amministrazione comunale di Baveno vieta, da venerdì 31 dicembre 2021 a giovedì 6 gennaio 2022, "su tutto il territorio comunale nei luoghi pubblici e in luoghi privati (se in questo caso vi siano ricadute degli effetti pirotecnici sui luoghi pubblici e su luoghi privati di proprietà di terzi) il divieto assoluto di usare materiale esplodente, fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici".

"Le motivazioni - spiegano dal Comune in una nota stampa - sono legate alla mancanza delle necessarie precauzioni minime di impiego, che finiscono per rappresentare un serio pericolo per l’incolumità pubblica, in modo particolare per i minori, a cui deve essere assicurata una speciale tutela, e per le conseguenze negative anche a carico degli animali da affezione, di allevamento e selvatici. Ovviamente l’amministrazione comunale si appella soprattutto al senso di responsabilità individuale ed alla sensibilità collettiva affinché cessino simili comportamenti pericolosi, e rende noto che l’inosservanza degli obblighi e dei divieti dell’ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro e il sequestro amministrativo del materiale esplodente".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, a Baveno vietati botti e fuochi d'artificio fino al 6 gennaio

NovaraToday è in caricamento