menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un nuovo cantiere di lavoro per disoccupati: la città di Verbania partecipa al bando regionale

La Giunta Comunale di Verbania ha approvato nei giorni scorsi un progetto per costituire un nuovo cantiere di lavoro per disoccupati in condizione di particolare disagio sociale, partecipando all’apposito bando regionale.

"L’emergenza sanitaria e la crisi economica in generale - dichiara il sindaco di Verbania Silvia Marchionini – sta avendo un grave impatto di natura sociale ed economica provocando l’interruzione di molte attività produttive, economiche e commerciali, con conseguenze che si sono riversate inevitabilmente sul piano sociale ed occupazionale. Per questo l’Amministrazione Comunale ha attivato questo nuovo progetto, partecipando al bando della regione Piemonte, attraverso lo strumento dei Cantieri di lavoro".

Si continua nella direzione intrapresa negli anni scorsi e, più recentemente, con il Progetto Verbania Solidale, dove per cercare di dare un aiuto concreto sotto forma di tirocini e inserimenti lavorativi ai casi di persone che hanno perso il lavoro causa Covid-19, si è attivata una rete nella costruzione di opportunità lavorative attraverso la collaborazione con il Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, e che ha visto l’attivazione di numerosi tirocini di lavoro.

Questo nuovo progetto predisposto dal settore Ufficio Personale del Comune, prevede la partecipazione al bando della regione Piemonte e, attraverso lo strumento dei Cantieri di lavoro, vuol mettere in campo l’inserimento part-time di otto disoccupati, di cui tre nell’ambito delle attività amministrative dell’Ente, e cinque da inserire nella squadre di operai del Comune per manutenzioni e nella cura del verde pubblico.
La durata dei progetti sarà di un anno, per venticinque ore alla settimana, e saranno finanziati, se approvati, dalla Regione Piemonte per il 60% dell’importo relativo all’indennità giornaliera, mentre saranno a carico del Comune di Verbania i costi relativi al 40% indennità giornaliera, all’INPS, all’INAIL, al corso di formazione sulla sicurezza per attività a basso rischio e la fornitura dei dispositivi di protezione e di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Borgomanero, uomo accoltellato: è grave

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento