Verbano Cusio OssolaToday

Omegna, consegna delle mascherine con precedenza per gli over 65

La distribuzione della Protezione Civile

È accompagnata da una lettera a firma del Sindaco Paolo Marchioni e dell’Assessore alla Protezione Civile Mattia Corbetta la consegna di mascherine chirurgiche agli Over65 a Omegna.

Impegnata nella consegna porta a porta è la Protezione Civile che, con i suoi volontari, tra oggi, domani e nei giorni successivi a Pasquetta, busserà alle abitazioni di circa 4.200 persone.

A supporto della categoria dimostratasi più vulnerabile alla pandemia da COVID-19, il presidio protettivo distribuito gratuitamente dovrà essere applicato obbligatoriamente ogni volta che subentrerà la necessità di uscire di casa e solo per esigenze urgenti e certificate tramite autodichiarazione.

«Parliamo di mascherine di tipo chirurgico, che i volontari della Protezione Civile hanno impacchettato una a una e che verranno consegnate, insieme alla missiva del Comune, per esprimere tutta la solidarietà e il sostegno ai nostri anziani, che per primi vanno tutelati nella lotta al Coronavirus – spiega Mattia Corbetta –. In questi giorni, anche grazie ai medici del nostro territorio, abbiamo imparato che, un corretto ricorso a dispositivi come questi, unitamente all’uso di disinfettanti, al frequente lavaggio delle mani e al mantenimento della distanza sociale superiore al metro possono combattere efficacemente la diffusione di un virus che sta costringendo a casa buona parte del mondo».

«Al momento abbiamo intenzione di portare a termine questa prima distribuzione per poi valutare, con l’evolversi della situazione emergenziale, l’eventuale acquisto di nuove mascherine. Ai volontari della Protezione Civile e a tutti coloro che si stanno spendendo a difesa e a sostegno della nostra comunità vanno i miei ringraziamenti più sinceri, nell’attesa di una ripartenza che non tarderà a venire per noi tutti» ha concluso il Primo Cittadino di Omegna, Paolo Marchio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

Torna su
NovaraToday è in caricamento