Verbano Cusio OssolaToday

Coronavirus, "Fase 2": parchi giochi ancora chiusi e parcheggi gratis fino a fine maggio a Verbania

Le ordinanze del Comune che entrerenno in vigore dal 4 maggio. Cosa cambia

Verbania Pallanza - Foto di repertorio

Anche il Comune di Verbania si prepara alla "Fase 2": dal 4 maggio riaprono infatti alcune attività produttive, parte l'attività di take away per ristoranti e bar e per i cittadini ci sono nuovo, seppur limitate, possibilità di movimento, che possono far visita ai congiunti anche fuori comune e riprendere a praticare attività motoria e sportiva.

In questo senso l'amministrazione ha emesso una serie di ordinanze per regolare l'avvio della "Fase 2". La prima prevede il divieto di circolazione in via Vittorio Veneto fino al 18 maggio 2020 (tra villa Taranto e villa Giulia), per permettere attività motoria e sportiva garantendo così il distanziamento sociale, mentre la seconda rinnova la chiusura dei posteggi di Villa Taranto e del centro eventi Il Maggiore, per evitare che ci si sposti con le auto.

Coronavirus, "Fase 2": sì all'attività all'aria aperta e alle visite ai parenti, ma rimane l'autocertificazione

Inoltre, è stata firmata del sindaco Silvia Marchionini l'ordinanza per la proroga dell'esenzione dal pagamento delle aree blu e per disco orario fino al 31 maggio. In merito ai parchi, essendo vietato l'utilizzo dei giochi e attività ludiche come previsto nel Dpcm del 26 aprile, saranno tenuti chiusi i parchi recintati dove sono presenti queste attrezzature. In quelli liberi, ci saranno controlli della polizia locale con la verifica dei nastri messi per evitare che ci si giochi in gruppo.

"In questo mese - ha comentato afferma il sindaco - verranno aperte gradualmente le attività, ma questo non significa il ritorno alla normalità. Fino a quando non ci sarà un vaccino dovremmo convivere con il virus, rispettando le tre regole base: distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone, uso obbligatorio delle mascherine nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e rispetto delle norme igieniche e sanitarie, come lavarsi spesso le mani".

"Le ordinanze emesse - ha aggiunto l’assessore alla polizia locale Patrich Rabaini - vanno in questa direzione. Ci aspettiamo un supporto da parte di tutti i cittadini per il rispetto delle regole previste per questo inizio di seconda fase".




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento