Verbano Cusio OssolaToday

Coronavirus, da Verbania l’appello: “No” al domicilio di prodotti non indispensabili

Il sindaco di Verbania chiede di mantenere le consegne a domicilio solo per i beni necessario come previsto dal decreto

“Sono giorni determinanti per far diminuire al minimo il contagio e l’unico strumento è l’isolamento a casa. Invitiamo le attività commerciali a non introdurre iniziative per la consegna a domicilio di prodotti vari dove non è previsto”. Sono le parole del sindaco di Verbania Silvia Marchionini in merito alle consegne a domicilio. “No” alle consegne non indispensabili, a quelle di cui i cittadini potrebbero sicuramente a fare a meno in questi giorni. “Consigliamo di usare i servizi a domicilio già attivi, - continua Marchionini - ricordiamo che il decreto dell’11 marzo ha disposto la chiusura delle attività commerciali a esclusione degli esercizi che vendono prodotti alimentari nonché di altri esercizi ritenuti essenziali individuati dal decreto, come edicole, farmacie, ferramenta. 

Per quanto riguarda la somministrazione riportiamo quanto previsto dal decreto: sono sospese le attività dei servizi di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, a esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E l’appello: “Per quanto sia difficile invitiamo tutti a stare a casa e a seguire le regole date, e confidiamo nel senso di responsabilità di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

Torna su
NovaraToday è in caricamento