Sabato, 16 Ottobre 2021
Verbano Cusio Ossola

Coronavirus, nella casa di riposo di Varzo parenti e ospiti più "vicini" con il tunnel degli abbracci

La struttura è in funzione già da qualche giorno

E’ già in funzione da qualche giorno e la gioia di parenti e ospiti è ben visibile. L’amministrazione comunale di Varzo ha acquistato e installato la sala o tunnel degli abbracci, uno spazio dove ospiti e parenti possono abbracciarsi e avere un contatto fisico concreto. “Ci siamo rivolti a un’azienda aerostatica del milanese che produce questa strumentazione, - spiega l’assessore Mauro TIboni – è una struttura gonfiabile che consente le visite agli ospiti, della durata massima di 30 minuti, su prenotazione”.

Come funziona? L'ospite e il parente sono divisi da un diaframma trasparente dove sono collocate due manichette che consentono al parente di toccare e abbracciare l'ospite. Il lato ospite è riscaldato ed è collocato all'uscita di una porta finestra della sala da pranzo. Dopo la visita il tunnel viene sanificato e i guanti e la tuta indossati dal parente vengono gettati nella frazione indifferenziata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nella casa di riposo di Varzo parenti e ospiti più "vicini" con il tunnel degli abbracci

NovaraToday è in caricamento