menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La colata di fango

La colata di fango

Frana di Oggebbio, fango e detriti in strada: statale 34 verso la Svizzera ancora chiusa

I lavori di sgombero dureranno ancora diversi giorni

Rimarrà chiusa ancora per qualche giorno, probabilmente fino a martedì o mercoledì, la statale 34 del Lago Maggiore.

La strada è stata invasa all'altezza di Oggebbio da una colata di fango venerdì 28 agosto. Alcune auto nelle frazioni di Cadessino e Roncone sono state sommerse dalla piena e una decina di persone che abita nelle due frazioni è stata evacuata, ma fortunatamente non ci sono stati feriti. La frana è stata provocata dal torrente che passa poco più a monte: un'ostruzione ha impedito all'acqua di defluire, riversandosi a valle e trascinando fango e detriti verso i piccoli centri abitati e poi sulla statale.

Sulla strada, collegamento diretto tra il Verbano e la Svizzera, sono al lavoro i volontari Aib, oltre ai vigili del fuoco già intervenuti nei giorni scorsi e ai tecnici Anas, per cercare di liberare al più presto la carreggiata. Operazione non semplice, visto che le piogge continuano a trascinare terra e fango verso la zona. Per l'intervento urgente si calcola un costo di circa 100mila euro. 

strada chiusa oggebbio 2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento