rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Verbano Cusio Ossola

Domodossola, treni cancellati e affollati: i frontalieri protestano bloccando i binari

La protesta dei lavoratori che viaggiano ogni giorno oltre confine

Un treno soppresso, e poi il successivo troppo affollato, hanno scatenato la protesta alla stazione di Domodossola.

La situazione ha iniziato a farsi tesa alle 6 di questa mattina, venerdì 30 settembre, quando il treno della Bls, la società svizzera di trasporti, è stato cancellato, lasciando a piedi decine di frontalieri che dovevano recarsi al lavoro a Briga. Il treno successivo, quello delle 7, aveva meno vagoni del previsto e si è quindi affollato eccessivamente, tanto che in molti non sono riusciti a salire a bordo. A quel punto è scattata la protesta: i frontalieri sono scesi e hanno bloccato i binari, impedendo la partenza dei treni.

I lavoratori chiedevano che Bls mettesse a disposizione ulteriori convogli e che compensasse le ore perse a chi non è riuscito ad arrivare sul luogo di lavoro in tempo. La situazione si è sbloccata intorno alle 9, quando sono arrivati altri convogli per trasportare i frontalieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domodossola, treni cancellati e affollati: i frontalieri protestano bloccando i binari

NovaraToday è in caricamento