rotate-mobile
Venerdì, 8 Dicembre 2023
Verbano Cusio Ossola

Furti nelle aziende tessili, sgominata dai carabinieri di Verbania la banda dei falsi corrieri

I militari hanno arrestato 7 persone. L'indagine è partita dopo due furti avvenuti nel Vco

Si fingevano corrieri e ritiravano la merce pronta per la consegna di aziende produttrici di capi di abbigliamento. 

Nel mirino della banda anche due aziende di abiti di alta moda del Vco che hanno subito il furto tra luglio e agosto del 2022. Questi episodi  hanno dato il via all’indagine dei carabinieri di Verbania che ha portato a ricostruire la dinamica di 17 furti e di un tentativo non andato a buon fine commessi nelle province di Udine, Verbania, Como, Torino, Varese, Milano, Lodi, Bologna e Rimini.

Nelle prime ore di questa mattina, giovedì 10 agosto, i carabinieri del Nucleo investigativo di Verbania hanno arrestato nella provincia di Napoli e di Milano diversi componenti di una banda responsabile di furti a danno di imprese tessili del nord Italia avvenuti tra luglio e dicembre 2022 in diverse province del Piemonte, Lombardia e Emilia Romagna. Sono state indagate 14 persone, tra queste 7 sono state arrestate questa mattina e sono stati recuperate e restituite ai legittimi proprietari le merci trafugate per un valore complessivo di circa 400mila euro.

La dinamica dei furti si è sempre ripetuta, un telefonista che si occupava di trovare l’azienda da colpire che aveva in programma la consegna della merce e con cui concordava il ritiro, un falso corriere che si presentava al ritiro della merce indossando la divisa di note aziende di logistica a bordo di furgoni noleggiati con targhe alterate e dei magazzinieri che si occupavano di stoccare la merce rubata in luoghi sicuri in attesa di spedirla in sicurezza a Napoli dove poi veniva immessa nel circuito legale dei mercati rionali.

Il 27 ottobre, durante un’operazione congiunta tra i carabinieri di Verbania e di Arluno, è stato fermato un furgone con a bordo 6 colli di materiale pregiato appena trafugato ad un’azienda e i militari hanno individuato una base logistica ad Arluno dove veniva stoccata la marce in attesa di spedirla in Campania.

La perquisizione nella base logistica di Arluno ha permesso di recuperare altra merce sottratta il giorno precedente ad un’azienda di Codogno.

I destinatari dei provvedimenti emessi dal Gip del Tribunale di Verbania sono 7: un 77enne di Napoli arrestato ad Arluno, che si occupava della base logistica del nord Italia. Altre 6 persone sono state rintracciate in provincia di Napoli. Tra gli arrestati 5 sono del capoluogo campano: un 66enne al vertice dell’organizzazione già condannato dal Tribunale di Verbania per reati contro il patrimonio; un 40enne già in carcere a Poggioreale per altri reati; i finti corrieri sono un 50enne, un 64enne e un 29enne. Il più giovane del gruppo, un 28enne è stato arrestato a San Giuseppe Vesuviano. L’uomo sfruttando anche il suo lavoro in una società di trasporti, estranea alle indagini, si occupava del trasferimento della merce rubata dal nord Italia a Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle aziende tessili, sgominata dai carabinieri di Verbania la banda dei falsi corrieri

NovaraToday è in caricamento