rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Verbano Cusio Ossola

Atletica paralimpica: 11 titoli italiani conquistati dal Gsh Sempione 82 ad Ancona

Gli atleti della compagine ossolana hanno inoltre conquistato 4 argenti e 7 bronzi, a cui si aggiungono 4 nuovi record italiani

È come sempre la città di Ancona ad ospitare la gara che apre la stagione dell’atletica paralimpica italiana. Sabato 12 e domenica 13 marzo nel capoluogo marchigiano si sono svolti i Campionati Italiani Indoor Fispes e Fisdir e i Campionati Invernali Lanci Fispes.

Gsh Sempione 82 Asd si è presentata in gara con 12 atleti, tra cui tre nuovi tesserati. Sono 11 i titoli italiani conquistati dagli atleti della compagine ossolana, a cui si aggiungono 4 argenti, 7 bronzi e 4 nuovi record italiani.

Riccado Bagaini, T47, oltre a conquistare il primo posto segna il nuovo record italiano di categoria sia nei
400m chiudendo la gara in 52”07 che nei 200m con un tempo di 22”93. In quest’ultima distanza regala una prova di puro spettacolo al pubblico grazie al testa a testa con Raffaele Di Maggio, atleta della categoria T20 dell’associazione polisportiva Anthropos.

Stefano Bertola, della categoria F32, si aggiudica 1 medaglia d’argento nel lancio della clava, e 2 di bronzo nel getto del peso e nel lancio del disco.

Il ventitreenne ipovedente toscano Matteo Cavalieri, T12, vince la medaglia di bronzo nella distanza dei 60m, mentre per i 200m chiude in quarta posizione.

Stefano Gori, F11, proprio ad Ancona spegne 62 candeline e continua la sua carriera agonistica gareggiando in tutte e tre le discipline dei lanci: bronzo per lui nel getto del peso e nel lancio del giavellotto.

Alla sua prima gara con la maglia Gsh Sempione 82 Davide Bartolo Morana, T62, termina la gara dei 60m in 8”03 vincendo il titolo italiano di categoria.

Un altro esordio è quello di Stefano Morandi, atleta gravellonese della disabilità intellettiva in gara per la
categoria F20 Fispes nel getto del peso e nel lancio del giavellotto in cui con la misura di 17,68m, vince la
medaglia di bronzo, proprio come nella prova di getto del peso Indoor per la categoria Junior Open Fisdir.

Ruta Emanuele, F33, invece mette al collo la medaglia d’argento del lancio del disco.

Il terzo esordiente della manifestazione è il diciasettenne omegnese Seck Fallou che vincendo il titolo
italiano della categoria F20 Fispes nei 60m, e l’argento sia nei 200m F20 Fispes che nei 200m Junior Open Fisdir, porta a casa la soddisfazione di essersi già fatto notare dai tecnici nazionali di entrambe le federazioni.

Andrea Terraneo conquista due titoli italiani nei 60m e nei 200m per la categoria T35.

Il veterano della squadra Nicola Tortora fa tris vincendo tre medaglie d’oro nei 60m, nel getto del peso e
nel lancio del giavellotto della categoria T/F55.

Nicholas Zani segna due nuovi primati italiani per la categoria T33 che gli permettono di confermarsi ancora una volta campione italiano nei 60m con il tempo di 15”80 e frantuma il precedente record dei 200m chiudendo la gara in 48”15 . Grande rammarico per la squalifica nei 400m, gara in cui aveva terminato la prova con davvero un ottimo tempo sul cronometro.

Infine il danese Kasper Filsoe della categoria T46 partecipa fuori classifica a questi campionati italiani e
arriva primo nella batteria dei 60m e terzo in quella dei 200m.

Sono ottime le sensazioni che questa due giorni di gare lascia in vista dell’inizio della stagione outdoor
2022, che vede in programma anche la gara del 21 maggio allo Stadio Boroli Pista di Atletica Angelo Petrulli di Gravellona Toce, valida come prova territoriale del Campionato di Società, organizzata insieme alla Polha Varese, storica associazione sportiva paralimpica che proprio come Gsh Sempione 82 compie 40 anni quest’anno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica paralimpica: 11 titoli italiani conquistati dal Gsh Sempione 82 ad Ancona

NovaraToday è in caricamento