rotate-mobile
Verbano Cusio Ossola

É colposo l'incendio che ha devastato i boschi sopra Domodossola

Un 40enne svizzero ha ammesso di aver acceso un fuoco fuori dalla sua baita per cucinare

É stato denunciato per incendio boschivo colposo un 40enne svizzero che sarebbe il responsabile del rogo che ha mandato in fumo oltre 100 ettari di bosco sulle alture sopra Domodossola.

L'incendio si è propagato venerdì 10 febbraio e per tre giorni ha devastato i boschi di Monteossolano, tra Domodossola e Bognanco. Sono intervenuti due canadair, un elicottero, i vigili del fuoco di diversi distaccamenti del Vco e oltre 50 volontari Anti incendi boschivi per limitare le fiamme. Nel tardo pomeriggio di domenica i fronti principali erano estinti ed è stato possibile effettuare una perimetrazione dell'area bruciata, oltre 100 ettari, mentre oggi, lunedì 13, sono in corso le operazioni di bonifica avanzata. 

I carabinieri forestali intanto sono risaliti al punto di innesco e hanno denunciato un 40enne svizzero: dalle ricostruzioni, e da quanto ammesso dallo stesso 40enne, l'uomo avrebbe acceso un fuoco in un bidone all'esterno della sua baita a Croppo per cucinarsi il pranzo, lasciando il fuoco incustodito per qualche minuto. Le fiamme si sarebbero propagate velocemente mentre il 40enne cercava di dare l'allarme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

É colposo l'incendio che ha devastato i boschi sopra Domodossola

NovaraToday è in caricamento