Verbano Cusio OssolaToday

Incidente in Val Grande, non ce l'ha fatta l'escursionista caduta in un canalone

La donna è morta all'ospedale di Novara dopo 4 giorni

Il complesso intervento di salvataggio

Non ce l'ha fatta l'escursionista di 58 anni che martedì 6 agosto era precipitata in un canalone in Val Grande

La donna, Ana Cristina Rezenda, torinese, era partita da Cicogna insieme al marito per un trekking in Val Grande di sei giorni. I due escursionisti si sono trovati nella zona delle Corone di Gina intorno alle 17,30 di martedì 6 agosto, dopo che sulla zona era imperversato un forte temporale. In un passaggio difficoltoso, la donna è precipitata per oltre 150 metri.

L'allarme è scattato intorno alle 18, e viste le condizioni meteo poco favorevoli, oltre all'eliambulanza del 118 sono stata subito allertate anche le squadre a terra della stazione Val Grande del soccorso alpino. Individuata la donna, il tecnico di elisoccorso e due soccorritori di supporto sono stati calati sull'infortunata che è stata recuperata incosciente non senza difficoltà e trasportata dall'equipe sanitaria presso la piazzaola di Cicogna per la stabilizzazione. 

La donna è stata poi portata all'ospedale Maggiore di Novara, dove è stata ricoverata in rianimazione. Dopo quattro giorni però non ce l'ha fatta. 

Potrebbe interessarti

  • Nuovo ospedale di Novara, a rischio il progetto della Città della Salute

  • 5mila trapianti di rene eseguiti in Piemonte: l'ultimo a Novara

  • Città della salute, l'ordine dei medici: "Non ci interessano le beghe politiche, si dia il via libera"

I più letti della settimana

  • Motociclista novarese di 25 anni muore in un incidente in Calabria

  • Novara, le baby gang tengono in ostaggio la zona del Carrefour di viale Giulio Cesare

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Lite in casa tra due coinquilini: uno dei due lancia il cane dalla tromba delle scale

  • Cosa fare in città: gli appuntamenti del fine settimana di Ferragosto

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

Torna su
NovaraToday è in caricamento