Verbano Cusio OssolaToday

Lavori sulla Statale del Lago Maggiore: senso unico alternato a Intra per 4 giorni

Dal 2 novembre al via anche un cantiere sulla Statale del Sempione, per il taglio degli alberi

Foto di repertorio

Da lunedì 2 novembre nuovi cantieri al via lungo la Statale del Lago Maggiore e la Statale del Sempione.

Anas ha infatti programmato la prosecuzione dell’intervento di manutenzione dei giunti di dilatazione sui ponti sui torrenti San Bernardino e San Giovanni, ai km 13,700 e 14,900 della statale 34 in località Intra, nel comune di Verbania.

Per consentire l’esecuzione in sicurezza delle lavorazioni, a partire da lunedì 2 e fino a giovedì 5 novembre sarà in vigore il senso unico alternato. La limitazione sarà attivata in successione con avvio non in contemporanea dei due cantieri.

Inoltre, per consentire il taglio e l’asportazione degli alberi pericolanti o abbattuti in prossimità della sede stradale della statale 33 a causa dell’evento alluvionale del 2 e 3 ottobre, a partire da lunedì 2 novembre e fino a fine mese saranno attivi restringimenti localizzati della corsia di marcia - per un massimo di un cantiere in ogni direzione - con transito sempre garantito sulla corsia libera. Le lavorazioni interessano in entrambe le direzioni il tratto compreso tra gli svincoli di Ornavasso (km 96) e Crodo (km 127).

I restringimenti, in vigore nella fascia oraria 8,30-18, festivi esclusi, potranno anche essere attivati anche lungo le rampe di svincolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Coronavirus, ancora 7 decessi negli ospedali di Novara e Borgomanero

Torna su
NovaraToday è in caricamento