Verbano Cusio OssolaToday

"Rispettiamo le regole sull'uso delle mascherine", l'appello del sindaco di Verbania

Lettera aperta del Sindaco Silvia Marchionini ad esercenti e cittadini di Verbania

Lettera aperta del Sindaco Silvia Marchionini ad esercenti e cittadini di Verbania

"Le nuove indicazioni dal Governo sull’uso delle mascherine anche all'aperto (obbligatorie "in tutti i luoghi all'aperto ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento"), ci segnala che i numeri del contagio hanno iniziato di nuovo a risalire. Non siamo in una situazione di possibile lockdown, ma sta a noi avere la massima responsabilità verso noi stessi e i nostri cari, adottando un rigoroso rispetto delle regole.

Agli esercenti chiedo un ulteriore aiuto per evitare chiusure o sanzioni delle proprie attività, invitando la clientela a portare la mascherina, richiamando alle misure di sanificazione, al distanziamento sociale e alla giusta separazione dei tavoli nei bar e ristoranti, ed evitando sempre il verificarsi di assembramenti. Un rispetto severo delle norme consentirà di proseguire a tutte le attività, diversamente un aumento dei contagi e dei malati potrebbe portare a decisioni difficili (come altri paese Europei dimostrano).

L'Amministrazione Comunale è pronta ad ogni azione di sostegno come ha fatto nei precedenti momenti di emergenza (plateatici, tari, fondo Verbania Solidale), ma occorre il Vostro aiuto e un Vostro ruolo attivo, anche perché i controlli delle forze dell'ordine saranno severi (come annunciato dalla Prefettura), visto che da questo dipende la salute di tutti noi. I cittadini che non si adeguano, per scelta personale o per sbadataggine, rischiano multe da 400 euro a 1.000 euro. Chiedo anche a tutti quelli che possono, di installare sul proprio smartphone la App Immuni, in grado di segnalarci se siamo entrati in contatto con un positivo al coronavirus e quindi poter prendere le misure adeguate, contattando il proprio medico; un gesto utile per difendere la nostra salute, quella dei nostri cari (a partire dai più anziani e deboli), amici e colleghi di lavoro.

Serve l’aiuto di tutti, per superare i prossimi ancora difficili mesi, in attesa che l’arrivo del vaccino e la sua distribuzione pongano fine a questa emergenza. Grazie per l’auto, per il sostegno alla sensibilizzazione su queste misure di prevenzione e per il senso di responsabilità che tutti sapranno dimostrare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

Torna su
NovaraToday è in caricamento