Verbano Cusio OssolaToday

Mangiano funghi raccolti a bordo strada, tre persone intossicate in ospedale

I tre hanno raccolto i funghi in una strada in città

Alcuni esemplari di macrolepiota venenata, non commestibile

Credevano fossero commestibili, invece erano funghi velenosi.

Hanno rischiato parecchio tre persone che hanno raccolto funghi a bordo strada in centro a Verbania, in corso Nazioni Unite. I tre pensavano che i funghi raccolti fossero le cosiddette mazze di tamburo, i macrolepiota procera, mentre invece si trattava della variante velenosa, la macrolepiota venenata.

Dopo averli mangiati i tre hanno iniziato a sentirsi male, con forti dolori addominali, e si sono recati al pronto soccorso dell'ospedale Castelli, dove sono stati ricoverati e curati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ricorda che è sempre importante che i funghi raccolti siano controllati dal servizio micologico, attivo in tutte le Asl. Inoltre è meglio non raccogliere funghi a bordo strada, poichè il loro tessuto si comporta come una spugna e assorbe i gas di scarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento