Giovedì, 28 Ottobre 2021
Verbano Cusio Ossola

Complicato intervento di microchirurgia salva la mano ad un bimbo di 7 anni di Domodossola

Il piccolo paziente aveva importanti lesioni vascolari, nervose e tendinee

Quattro ore di intervento, ma alla fine lo staff medico è riuscito a salvare la mano del bimbo di Domodossola.

Il bimbo è giunto la sera di martedì 12 all'ospedale di Ivrea in seguito a un grave trauma. Il piccolo paziente riportava importanti lesioni vascolari, nervose e tendinee e d'accordo con i medici dell'ospedale di Domodossola è stato trasferito nell'ospedale eporediese per competenza specialistica nell’ambito del trattamento dei traumi della mano. All’arrivo il bambino è stato ricoverato in pediatria, dove in tempi celeri sono stati eseguiti gli esami di routine pre-operatori, compreso il tampone fast per la ricerca del virus Sars-CoV-2, come previsto da protocollo aziendale.

Alle ore 20 circa è stato trasferito in sala operatoria dove è stato sottoposto a un delicatissimo intervento di microchirurgia ricostruttiva della mano effettuato dalle dottoresse Federica Bergamin e Francesca Mosetto. Con una tecnica di microchirurgia sono stati ricostruiti i vasi, i tendini e i nervi che erano stati danneggiati. Al termine dell’intervento tutte le strutture vascolari, nervose e tendinee sono apparse continenti e integre.

"Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dalle colleghe – riferisce il Direttore dell’Ortopedia e Traumatologia Ivrea, dottor Ugo Scarlato –, che hanno dimostrato competenza e professionalità in un caso davvero delicato. Sono altrettanto soddisfatto dell'ottima collaborazione con i colleghi di Domodossola, che ci hanno coinvolto in quanto l’Ospedale di Ivrea rappresenta un centro di riferimento per la chirurgia della mano, riconosciuto a livello regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Complicato intervento di microchirurgia salva la mano ad un bimbo di 7 anni di Domodossola

NovaraToday è in caricamento