Venerdì, 25 Giugno 2021
Verbano Cusio Ossola

Tragedia sulla funivia del Mottarone, il sindaco di Stresa: “La settimana più brutta della mia vita”

Marcella Severino si è affidata ai social per raccontare il suo stato d'animo

Una foto della strage

Ha scelto la via del social Marcella Severino per fare il punto dopo una settimana esatta dalla tragedia della funivia del Mottarone.

Il sindaco di Stresa, fra le prime persone a recarsi sul posto la scorsa domenica 23 maggio, spiega che “è trascorsa una settimana senza che me ne rendessi conto, l'ho realizzato solo ieri, - ha scritto sulla propria pagina - credo sia stata la settimana più brutta della mia vita, ho alternato pianto, rabbia, la grinta di una tigre e l'insicurezza di un pulcino bagnato. Ho ricevuto centinaia di messaggi di conforto e di stima, pochissimi insulti, ho sentito gli stresiani stringersi attorno a me, ho dovuto difendere la scelta di affrontare un consiglio comunale  e sono stata attaccata proprio per questa scelta, quasi come fossi io sbagliata a voler mantenere il polso della situazione, a voler dare un segno che si deve andare avanti”.

Il sindaco si rivolge poi alla sua “Stresa”: “Ho dovuto difendere noi stresiani da attacchi beceri e non è ancora finita perché certe parole qualcuno se le rimangerà, eccome se lo farà perché la dignità della nostra città nessuno deve permettersi di infangarla”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sulla funivia del Mottarone, il sindaco di Stresa: “La settimana più brutta della mia vita”

NovaraToday è in caricamento