rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Verbano Cusio Ossola

Ragazzini si rifiutano di mettere la mascherina sul bus e minacciano l'autista con una spranga

Uno dei giovani minorenni ha anche distrutto lo specchietto del mezzo

Minaccia l'autista e distrugge uno specchietto per non indossare la mascherina sull'autobus.

É successo nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 28 gennaio, a Gravellona Toce: alla fermata della linea Vco Trasporti di corso Marconi sono saliti sull'autobus tre ragazzini di 17, 16 e 14 anni, senza mascherina. L'autista ha chiesto loro di indossarla e, per tutta risposta, i tre hanno iniziato ad insultarlo. Il più grande di loro è sceso dall'autobus, ha recuperato una mazza di ferro che si trovava per terra e ha distrutto lo specchietto del bus. Poi è risalito sul mezzo e ha detto all'autista, minacciandolo con la mazza, di ripartire.

Diversi testimoni hanno assistito alla scena e hanno chiamato il 112: in pochi minuti sono intervenuti i carabinieri di Omegna, con una pattuglia della radiomobile di Verbania, che hanno subito trovato i tre ragazzi e li hanno portati in caserma per l'identificazione. Due sono stati riaffidati ai genitori, mentre il 17enne è stato denunciato per minaccia aggravata e danneggiamento alla Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni di Torino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzini si rifiutano di mettere la mascherina sul bus e minacciano l'autista con una spranga

NovaraToday è in caricamento