rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Verbano Cusio Ossola

Verbania, foto e video hot scambiate in chat: 20enne vittima di sextortion

Il giovane si è rivolto ai carabinieri dopo essere stato ricattato da due persone, che lo hanno minacciato di inviare le immagini a tutti i suoi contatti

Adescato sui social network e poi ricattato con foto e video hot: è quello che è successo a un 20enne di Verbania, vittima di sextortion, un ricatto a sfondo sessuale. Si tratta di un fenonemo in cui le vittime vengono ricattate  minacciandole di pubblicare foto e video personali a sfondo sessuale.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Verbania, a cui il giovane si è rivolto per denunciare l'accaduto.

Come riferito dai militari dell'Arma, nei giorni scorsi, il 20enne aveva iniziato uno scambio di messaggi su Instagram con una ragazza che si spacciava per americana. Dopo alcuni messaggi, la ragazza ha chiesto al giovane verbanese di spostare la conversazione su Snapchat, dove i due hanno iniziato a scambiarsi foto e video personali a sfondo sessuale. 

Ad un certo punto, però, la ragazza svela le sue vere intenzioni e comincia a ricattare il 20enne, scrivendogli che se non avesse pagato subito la somma di 500 dollari avrebbe inviato le foto e i video hot a tutti i contatti del giovane.

In preda al panico, il 20enne cha ceduto al ricatto e le ha inviato, non disponendo della cifra richiesta, 100 euro attraverso la ricarica ad una carta prepagara. Purtroppo per lui, però, l'estorsione è andata avanti: il ragazzo ha infatti ricevuto alcuni messaggi vocali da un uomo che lo ha minacciato con la richiesta di pagamenti settimanali.

A questo punto, non sapendo più come gestire la situazione, il giovane si è rivolto ai carabinieri, che hanno subito avviato le indagini, coordinate dalla Procura di Verbania, per risalire all'identità dei due estorsori, che si nascondevano sotto profili falsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verbania, foto e video hot scambiate in chat: 20enne vittima di sextortion

NovaraToday è in caricamento