menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sul luogo del tentato suicidio

I carabinieri sul luogo del tentato suicidio

Tenta di darsi fuoco nel bosco: salvato in extremis dai carabinieri

I militari sono riusciti a salvare l'uomo che si stava cospargendo di benzina

Non è stata un'impresa semplice, ma i carabinieri sono riusciti a salvare un uomo che stava cercando di darsi fuoco.

É successo nel pomeriggio di martedì 23 febbraio a Gignese, dove una donna ha chiamato in preda al panico il 112 spiegando che il suocero di 72 anni, dopo l'ennesima lite, aveva preso una tanica di benzina e un accendino e si era inoltrato nel bosco con chiari intenti suicidi. I carabinieri della sezione radiomobile di Verbania e della stazione di Stresa sono immediatamente intervenuti e, dopo aver camminato per circa un chilometro nel bosco, hanno visto l'uomo con la tanica di benzina sul versante della Valle dell’Erno, in località Mulini. 

Il 72enne si è accorto della presenza dei militari e ha cercato di scappare, finendo per scivolare lungo una scarpata per alcuni metri. A quel punto, nonostante fosse ferito, si è cosparso di benzina. I carabinieri si sono lanciati verso l'uomo, rimanendo anche loro feriti nella discesa, ma sono riusciti a fermarlo in extremis.

Sul posto sono poi intervenuti il 118 e i vigili del fuoco, che hanno recuperato il 72enne e i militari feriti: l'uomo è stato trasportato all’ospedale di Borgomanero, dove è stato ricoverato nel reparto di psichiatria, mentre i carabinieri se la sono cavata con parecchie contusioni e qualche graffio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Attualità

Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento