Lunedì, 25 Ottobre 2021
Verbano Cusio Ossola

Tragedia sulla funivia del Mottarone, per la Regione la proprietà dell'impianto "è attribuita per legge al Comune di Stresa"

Lo ha dichiarato l'assessore al Patrimonio Andrea Tronzano durante la seduta del Consiglio regionale

A due giorni dal terribile incidente sulla funivia del Mottarone, in cui hanno perso la vita 14 persone, la Regione Piemonte chiarisce che la proprietà dell'impianto "è attribuita per legge al Comune di Stresa".

A dichiararlo, l'assessore al Patrimonio Andrea Tronzano durante la seduta di oggi, martedì 25 maggio, del Consiglio regionale: "La legge regionale n. 15 del 1997 ha sancito il trasferimento della proprietà della funivia Stresa-Mottarone dalla Regione Piemonte al Comune di Stresa - ha spiegato Tronzano -. Nel 2014 è stato siglato un Accordo di programma promosso dal Comune di Stresa, attraverso il quale la Regione Piemonte ha stanziato 1.750.000 euro per gli interventi di ammodernamento e revisione dell’impianto, con una compartecipazione anche da parte del Comune di un milione di euro. Sempre nel 2014 è stata siglata anche la convenzione tra Scr e il Comune di Stresa che individua nel Comune l’amministrazione “concedente” per la gara d’appalto di gestione dell’impianto ed esecuzione dei lavori".

Gabusi: "Abbiamo chiesto che il Giro d'Italia eviti la salite del Mottarone"

"Essendo andata deserta la prima gara - ha aggiunto l'assessore regionale - nel 2015 il Consiglio comunale di Stresa ha approvato i nuovi indirizzi, incluso la durata della concessione fino al 2028 e un incremento della propria compartecipazione economica che è salita a 1.860.000 euro. Nel capitolato d’oneri di gara è stato inoltre specificato che, al termine del periodo di concessione, l’impianto con le opere e gli immobili ritorneranno nella materiale disponibilità del Comune di Stresa. La proprietà quindi è attribuita per legge al Comune di Stresa. La trascrizione nei registri catastali non è ancora stata finalizzata a causa di alcuni contenziosi. La Regione ha recentemente, nel mese di marzo, sollecitato nuovamente il Comune di Stresa a perfezionare gli ultimi atti".

"È un momento nel quale siamo ancora impietriti dalla tragedia - ha sottolineato Tronzano - e stiamo pregando per la vita di Eitan. Le istituzioni devono collaborare per garantire rapida giustizia alle vittime e alle famiglie ed è per questo che abbiamo informato prima di tutti il consiglio regionale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sulla funivia del Mottarone, per la Regione la proprietà dell'impianto "è attribuita per legge al Comune di Stresa"

NovaraToday è in caricamento