rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Verbano Cusio Ossola

Falsi certificati per avere il bonus energetico: truffe in tutta Italia

I falsi certificati di efficienza energetica sono stati emessi anche in provincia di Verbania

La guardia di finanza ha smantellato un'associazione a delinquere che metteva a segno truffe per avere il bonus sull'efficientamento energetico in tutta Italia.

É scattata all'alba di oggi, martedì 10 maggo, l'operazione della guardia di finanza di Torino che coinvolge anche la provincia di Verbania: sono state eseguite 22 misure cautelari, di cui 13 in carcere, tre ai domiciliari e 6 obblighi di firma. Il profitto della truffa è stato quantificato in circa 30 milioni di euro. Le province interessate dall'operazione sono Torino, Cuneo, Verbania, Milano, Savona, Vicenza, Bologna, Modena, Rimini, Crotone e Messina.

L’inchiesta, avviata nel 2018 dal nucleo di polizia economico-finanziaria Torino, ha consentito di acquisire elementi gravemente indiziari dell’esistenza di un'estesa truffa avvenuta nel periodo 2014-21 e imperniata intorno al meccanismo dei cosiddetti 'certificati bianchi' (detti anche Tee, titoli di efficienza energetica). Secondo quanto accertato le società italiane presentavano all'autorità pubblica documentazione comprovante la realizzazione di progetti relativi a lavori di efficientamento energetico, rivelatisi fittizi. 

Sulla base della documentazione presentata le imprese ottenevano così l’indebita assegnazione di 'certificati bianchi' (ne sono stati analizzati circa 300mila), successivamente posti sul mercato e quindi monetizzati. Infine, i responsabili delle stesse imprese trasferivano parte del denaro così ottenuto in Italia e all’estero (Lituania, Inghilterra, Romania e Bulgaria) su conti correnti intestati sia a società a loro riconducibili, sia a terzi, giustificando tali movimentazioni con fatturazioni attestanti ipotetiche prestazioni di servizio e/o cessioni di beni. Una volta ricevuto sul proprio conto corrente le somme di denaro provenienti dalla truffa, si procedeva con prelievi sistematici, presso bancomat e sportelli bancari, anche acquistando oro e oggetti preziosi. In tal modo sarebbero stati riciclati oltre 13 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi certificati per avere il bonus energetico: truffe in tutta Italia

NovaraToday è in caricamento