rotate-mobile
Verbano Cusio Ossola

Turiste tedesche molestate sul Lago Maggiore, denunciato un 30enne

L'uomo è accusato di atti osceni in luogo pubblico; secondo quanto ricostruito dai carabinieri, avrebbe avvicinato le donne e mostrato loro i genitali

Avvicina quattro turiste tedesche e mostra loro i genitali. L'uomo, un 30enne della provincia di Varese, è stato denunciato dai carabinieri.

É successo sulla spiaggia di Cannero Riviera nei giorni scorsi, quando sul Lago Maggiore si sono registrate temperature quasi estive. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Cannobio, le quattro turiste stavano prendendo il sole, quando hanno notato un uomo che continuava a guardarle. A disagio, le turiste hanno deciso di allontanarsi e fare un bagno; al loro ritorno, l'uomo, che le aveva seguite in acqua, si è avvicinato e ha mostrato loro i genitali. Spaventate, le donne hanno deciso di cambiarsi e allontanarsi, lasciando i costumi ancora bagnati ad asciugare in spiaggia. 

Dopo circa mezz'ora le quattro turiste sono tornate a recuperare i loro costumi, ma al loro posto hanno trovato un biglietto con un numero di telefono e l'invito a contattare l'uomo "se avessero voluto fare la conoscenza di un nuovo amico italiano". Insieme al biglietto, c'era anche un paio di boxer.

A questo punto, le donne hanno denunciato l'accaduto ai carabinieri, che hanno rintracciato l'uomo chiamandolo sul numero lasciato loro in spiaggia. L'uomo ha inizialmente negato le accuse, per poi ammettere di essere lui l'autore del biglietto e di aver preso i costumi delle turiste. Convocato in caserma, il 30enne ha cercato di giustificarsi affermando di aver frainteso le intenzioni delle donne, pensando che ci fosse un interesse reciproco. Per lui è comunque scattata la denuncia per atti osceni in luogo pubblico e appropriazione indebita.

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turiste tedesche molestate sul Lago Maggiore, denunciato un 30enne

NovaraToday è in caricamento